Agosto 2018

NEWS

RIETI CITTA' FUTURA, VICENDA ASILI NIDO

politica

Sulla vicenda degli asili nido i gruppi di Opposizione del Consiglio Comunale di Rieti dichiarano:

"Ci si chiede a chi possa giovare il fatto di aver permesso che si sollevasse tanta confusione pur di non risolvere le questioni vere, e sopratutto a cosa possa mirare la continua azione dilatoria dei pagamenti dovuti alla società che eroga il servizio, se non a nascondere l'inefficenza dell'amministrazione comunale in carica.


A noi risulta infatti che quanto riportato da alcuni improvvidi Consiglieri sulla mancata rendicontazione del pregresso, e quindi su una mancata liquidazione del dovuto da parte della Regione, sia del tutto infondata. In effetti, per rendersene conto, basta leggere la Determina Regionale n. G06710 del 25 maggio 2018 con cui sono stati riconosciuti al Comune di Rieti € 200.447,33 per il saldo del 2016 e 2017 a seguito di adeguata rendicontazione del servizio svolto in tali anni.


Chiarito ciò, dunque, essendo tacito il riconoscimento delle somme da parte della Regione, resta intatta la domanda: come mai il Comune non procede alla liquidazione dovuta alla società erogatrice del servizio evitando così di produrre una conseguente catena di complessità tra cui, purtroppo, bisogna anche tristemente registrare le difficoltà delle operatrici ritrovatesi improvvisamente senza stipendio?
Come mai un servizio così importante è oggi circondato da un velo tanto preoccupante che sembra utile solo ad anticipare ed annunciare una scelta tanto drammatica quanto inopportuna, cioè la chiusura di queste strutture da parte dell'ente? Come mai non ci si è adoperati per risolvere le criticità un attimo prima -e non mesi dopo- che la società che gestisce il servizio arrivasse ad annunciarne una prossima possibile sospensione?


A questo si può dare una sola risposta: la gestione del bilancio in un comune in predissesto richiede un grado di trasparenza e una capacità, maggiori rispetto a comuni che non conoscono problemi di risorse interne.
La stessa trasparenza e capacità che la città, in tutti gli ambiti, meriterebbe da una Giunta che al contrario resta silente, poco avvezza alla comunicazione e decisamente poco virtuosa quando si tratta di risolvere i problemi dei cittadini e dei lavoratori, a meno che non prevalga la strategia politica che, a costo di mettere in ginocchio una città, preveda alla prima occasione utile, di dichiarare il dissesto di un ente, salvato con innumerevoli sforzi solo pochi anni fa..."

condividi su: