Maggio 2019

RIETI CITTÀ DELLA GIUSTIZIA, IL COMUNE IN PRIMA FILA

amministrazione, sicurezza

L’assessore ai servizi sociali del Comune di Rieti, Giovanna Palomba, e il Consigliere comunale con delega allo sport, Roberto Donati, hanno partecipato oggi, presso la Sala Consiliare del Comune di Rieti, alla presentazione della manifestazione “Rieti Città della Giustizia” che si terrà il 9 maggio presso il Centro Commerciale Perseo. L’evento, patrocinato dal Comune e della Provincia di Rieti, che vedrà la partecipazione di Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Scuola Interforze per la difesa Nbc, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria, Ordine degli Avvocati di Rieti, Croce Rossa Italiana, presenta tra le iniziative il “Torneo della Giustizia” di Calcio a 8 presso il Centro sportivo Gudini e, per la prima volta, il contest didattico denominato “La Città della Legalità” al quale parteciperanno le classi 3,4, 5 delle Scuole Primarie e classi 1,2,3 delle Scuole Medie del territorio.

“L’assessorato ai servizi sociali ha sposato fin da subito l’iniziativa, promuovendone il patrocinio, e partecipa con entusiasmo all’edizione 2019 della Città della Giustizia – ha dichiarato l’assessore ai servizi sociali, Giovanna Palomba – Si tratta di un’iniziativa dal grande valore umano e simbolico poiché punta a diffondere i valori della legalità e della giustizia tra i più giovani, facendo conoscere, inoltre, le Forze dell’Ordine, da vedere come figure amiche e vicine alla popolazione, nell’ottica del rispetto degli altri e della collettività. Un plauso agli ideatori Fabio Cruciani e Massimo Rinaldi nonché al Direttore del Centro Commerciale Perseo, Claudio Cecchetelli, per la sensibilità mostrata”.

“Tra le iniziative del progetto torna anche quest’anno il torneo della giustizia – ha aggiunto il Consigliere, Roberto Donati – Un’iniziativa che apprezzo particolarmente e per la quale mi congratulo con gli organizzatori , considerandone lo scopo benefico – in sostegno del Progetto Alessandra -  e la capacità di coniugare e promuovere allo stesso tempo i valori dello sport con quelli della legalità, della solidarietà e dalla civile convivenza”.

condividi su:
EMIGRANDO TRA VECCHIO E NUOVO MONDO
amministrazione, digitalizzazione, impresa