Ottobre 2020

RIETI AL CENTRO DELLA “MODENA CENTO ORE”

Dopo la “Ferrari Cavalcade” e l’ormai imminente “Mille Miglia”, il territorio reatino conferma la sua tradizione motoristica e il suo appeal turistico ospitando il 12 ottobre un’altra prestigiosa manifestazione di auto storiche, a beneficio del tessuto turistico ed economico di tutta la regione

La città di Rieti e i borghi del suo territorio continuano ad appassionare gli organizzatori delle più prestigiose manifestazioni motoristiche italiane ed internazionali: dopo la Ferrari Cavalcade e nell’imminenza della “Mille Miglia”, anche la “Modena Cento Ore” attraverserà il reatino lunedì 12 ottobre 2020: nel più rigoroso rispetto delle prescrizioni sanitarie a contrasto del Covid-19, 50 equipaggi circa provenienti da tutto il mondo si ritroveranno con le loro vetture storiche in Piazza Vittorio Emanuele II, alle ore 9:30, prima di affrontare per ben due volte il percorso della famosa cronoscalata al Monte Terminillo la “Coppa Carotti”, lungo un tracciato che ha impegnato tanti campioni del passato e ancora oggi teatro di una delle più belle gare di velocità in salita, per molti anni nel Campionato Europeo Acisport Velocità Montagna. La sosta prevista in mattinata a Colle Aluffi consentirà ad appassionati e curiosi di ammirare da vicino le auto più rappresentative della grande tradizione automobilistica non solo italiana, offrendo la possibilità di incontrare – sempre nel rispetto delle disposizioni sanitarie vigenti contro il Covid-19 – gli organizzatori e gli equipaggi alla presenza delle più alte Autorità locali. “La Modena Cento Ore – ha dichiarato Giuseppina Fusco – vice Presidente dell’Automobile Club d’Italia – è un appuntamento sportivo di grande rilevanza ed è sostenuto dall’ACI in quanto costituisce un’ occasione per valorizzare il patrimonio automobilistico e, insieme, favorire il turismo attraverso la scoperta del nostro territorio. Con questa iniziativa l’ACI intende anche offrire la possibilità a tanti appassionati di godere insieme di uno straordinario spettacolo nel rispetto delle misure sanitarie disposte dalle Istituzioni”. “Coniugando al meglio la sua mission sportiva e turistica, l’ACI porta in provincia di Rieti un altro evento motoristico autorevole – dichiara Innocenzo De Sanctis, Presidente dell’Automobile Club Rieti – e propone a partecipanti ed appassionati l’opportunità di scoprire in automobile gli angoli più affascinanti del Paese, unendo l’adrenalina delle competizioni sportive con il piacere dell’ospitalità italiana, in un mix unico di cultura, arte, storia, gastronomia e tradizioni popolari”.

condividi su: