Giugno 2020

REGIONE

RIAPERTURA ALLE REGIONI, ZINGARETTI FIRMA ORDINANZA

amministrazione

Nuova ordinanza del Governatore della Regione Lazio Zingaretti. In vista della riapertura alle altre regioni, si ribadisce, divieto d’ingresso e spostamenti all’interno della regione Lazio per chi ha sintomi da infezione respiratoria e febbre sopra 37,5 gradi o soggetti già sottoposti a sorveglianza sanitaria. Si stabiliscono misurazioni della temperatura all’imbarco o alla discesa da treni, aerei e navi e viaggi vietati per chi ha la febbre. “In merito all’ordinanza regionale sull’apertura della mobilità interregionale si precisa che il divieto di circolare con una temperatura superiore a 37,5 è già previsto dal Dpcm del 26 aprile 2020 - spiegano dalla Regione - L’ordinanza regionale si limita a ribadire tale prescrizione stabilita  dal Governo non ad istituirla. L’ordinanza regionale rafforza le misure di contact tracing prendendo in carico il cittadino qualora sia riscontrata una temperatura maggiore del 37,5 e avviando i controlli preposti”.

"Allo scopo poi allo scopo di continuare a prevenire fenomeni di sovraffollamento presso gli uffici deputati al rilascio del certificato di esenzione per reddito E01, E02, E03, E04 e per esenzione per patologia, la scadenza del 30 giugno 2020 disposta con le ordinanze Z0005 del 9 marzo 2020 e Z0006 del 10 marzo 2020 è differita al 31 dicembre 2020, fermo l’obbligo degli assistiti di comunicare all’Azienda  Sanitaria di appartenenza eventuali variazioni intervenute, restando salva ogni diversa misura a cura della Direzione salute e integrazione
socio-sanitaria in raccordo con l’Unità di crisi regionale".

condividi su: