Agosto 2018

REFRIGERI SU CENTRO RICERCA IBM A RIETI

"L’IBM ha scelto Rieti per realizzare un polo di sviluppo software attraverso una sua società, la Sistemi Informativi, che si occupa prevalentemente di Pubblica Amministrazione, Trasporti e Turismo, Utilities, offrendo servizi di consulenza e “system integration” con focalizzazione sulla 'Trasformazione digitale' - dichiara il consigliere regionale, Fabio Refrigeri - Una notizia doppiamente positiva per la nostra città cui gran parte del merito va all’ex consigliere regionale Daniele Mitolo che con pazienza ha lavorato a fari spenti per far coincidere le necessità dell’azienda con le opportunità che il Reatino è in grado di offrire.

Innanzitutto perché la multinazionale statunitense a partire dal prossimo autunno assumerà 40 lavoratori con esperienza già maturata nei settori di competenza mentre altri 130 giovani, tra neolaureati e neodiplomati, potranno accedere a percorsi formativi che potranno portare ad assunzione a tempo indeterminato.

Il secondo motivo è che Rieti è riuscita a battere la concorrenza di altre realtà italiane che avrebbero potuto, e soprattutto voluto, ospitare un centro di ricerca innovativo come quello che realizzerà Sistemi Informativi: tutto ciò dimostra che le politiche di sostegno agli investimenti messi in campo dalla Regione Lazio e dal precedente Governo hanno reso appetibile e competitivo il nostro territorio.

Il nostro compito adesso è far sì che l’insediamento dell’IBM a Rieti non sia un episodio ma si inserisca in un progetto più ampio. Mi riferisco alla possibilità far diventare Rieti un polo di riferimento in materia di formazione, addestramento ed operazioni con elicotteri, aerei e droni, potendo sfruttare le potenzialità dell’aeroporto Ciuffelli, dove questo tipo di attività si andrebbero ad integrare con il Volo a vela e dove da tempo coesistono e collaborano oltre il gruppo elicotteristico dei Carabinieri Forestali, la scuola NBC e un’azienda leader proprio nel settore.

Tale iniziativa si andrebbe perfettamente ad inserire in quel progetto, che il presidente Zingaretti ha incluso nel suo programma elettorale, di creare, grazie al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e dell’Enac, un centro specializzato nella prevenzione e nella pianificazione dei rischi antropici nel settore della protezione civile e antincendio boschivo e  il punto di riferimento per le attività, sia di manutenzione della flotta elicotteristica dei Vigili del Fuoco, si addestrative nel campo dell’elisoccorso, sia per gli aspetti operativi nel campo antincendio boschivo e del soccorso tecnico urgente dell’Italia Centrale."

 

condividi su: