Febbraio 2021

RECOVERY PLAN, TRANCASSINI FDI: "SUL POST TERREMOTO È NECESSARIO LAVORARE IN SINERGIA PER IL TERRITORIO. INSERIRE LA FERROVIA PER RIETI RAPPRESENTEREBBE UN RISULTATO STORICO"

ricostruzione

Nella mattinata odierna si è svolta alla Camera l'audizione del Commissario straordinario alla ricostruzione del Centro Italia sul tema Recovery Plan. A volere l'audizione in commissioni riunite, Bilancio e Ambiente, per discutere del futuro delle zone colpite dagli eventi sismici è stato il gruppo di Fratelli d'Italia, l'On. Trancassini che propone di intervenire pesantemente e in sinergia per portare a casa un risultato importante, storico. "Ho fatto presente al Commissario Legnini che è indispensabile programmare più investimenti sulla ricostruzione post sisma e in particolar modo ho fatto appello a tutte le forze politiche, ai colleghi presenti, all'Onorevole Melilli e all'assessore regionale Di Berardino per lavorare insieme su un unico progetto che potrebbe essere la ferrovia. L'intera provincia di Rieti, ma non solo, il Centro Italia tutto potrebbe beneficiare di un'infrastruttura strategica che oltre a collegare il capoluogo di provincia alla Capitale, aprirebbe le porte al tanto desiderato collegamento Roma-Ascoli. Si potrebbe partire proprio da qui, dal Recovery Plan, per dare una risposta concreta al territorio, ai comuni del Centro Italia e al settore produttivo delle aree interne. Si è parlato spesso di ferrovia, di sviluppo e di opportunità, oggi dobbiamo smettere di parlare ma iniziare a progettare perchè un'opportunità economica di questo livello non possiamo lasciare che passi. Se è vero che il treno passa una volta sola, siamo nel momento storico di prenderlo al volo". E' quanto dichiara il deputato reatino di Fratelli d'Italia, Paolo Trancassini che continua " Grazie alla nostra perseveranza, nel Recovery Plan è stato previsto un capitolo di spesa dedicato alla ricostruzione. Purtroppo però, l’attuale importo di 1,8 miliardi di euro non è sufficiente e per questo motivo ne proporremo l’incremento. Dobbiamo essere consapevoli che città come Amatrice, Accumoli, Arquata e tante altre, avranno un futuro di ripopolamento solo se investiremo anche sui collegamenti, non solo stradali e ferroviari, ma anche digitale e del web. Fratelli d’Italia ha presentato numerosi emendamenti al decreto Milleproroghe per chiedere la proroga di tutte le agevolazioni fiscali per i cittadini dei territori colpiti dal sisma, compreso il credito d’imposta. Il nostro auspicio è che queste proroghe avanzino parallelamente allo stato di emergenza. Per fratelli d’Italia, infine, occorre una moratoria sui servizi essenziali e mettere a sistema le risorse per far uscire dall’isolamento i nostri territori”. Così ha concluso Trancassini. 

condividi su: