Luglio 2020

QUESTURA, IL DOTT. MIGLIACCI DIRIGE LA DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA, LA DOTT.SSA CAMPOROTA TRASFERITA A ROMA

sicurezza

Da oggi il Primo Dirigente della Polizia di Stato dott. Giuseppe Migliacci assume la dirigenza della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale della Questura di Rieti in sostituzione del Primo Dirigente dott.ssa Loredana Camporota, trasferita nella Capitale.
Il Dott. Migliacci, in Polizia dal 1994, nel corso degli anni ha maturato una vasta preparazione professionale ricoprendo importanti incarichi in diverse sedi di servizio.
Ha iniziato la sua carriera presso il Compartimento Polizia Ferroviaria di Venezia, ha poi  assunto la dirigenza del Commissariato di Marghera (VE) e dal 2004 al 2007 è stato a capo della Sezione Ordine Pubblico dell'Ufficio di Gabinetto della Questura di Venezia.
Trasferito poi alla  Questura di Terni, ha ricoperto dapprima l'incarico di Dirigente dell'Ufficio Personale e dell'Ufficio Tecnico Logistico Provinciale e successivamente quello di Capo di Gabinetto.
Nel 2013 è stato assegnato alla Questura di Rieti dove ha diretto le volanti, svolgendo contemporaneamente anche le funzioni di Capo di Gabinetto per circa tre anni.
Promosso Primo Dirigente nel 2018 è stato trasferito a Livorno dove ha diretto la Divisione Polizia Anticrimine.
Il dott. Migliacci si avvicenderà alla Dirigenza della Polizia Ammministrativa con la Dott.ssa Loredana Camporota la quale é stata assegnata alla Questura di Rieti nell'Ottobre del 2018, dopo  aver prestato servizio presso la Questura di Ascoli Piceno e prima ancora presso l'Ufficio di Frontiera Aerea di Fiumicino, presso la Scuola Allievi Agenti di Spoleto e presso il Compartimento Polizia Ferroviaria di Ancona.
Alla dott.ssa Camporota, trasferita da oggi presso la Scuola di Perfezionamento Interforze di Roma, vanno i ringraziamenti del Questore, dott.ssa Maria Luisa Di Lorenzo, per il proficuo lavoro svolto con encomiabile professionalità.

Al dott. Migliacci gli auguri di buon lavoro da parte del Questore e dei Funzionari della Questura.

06_07_20

condividi su: