Aprile 2019

PRIMA TAPPA 2019 PER FARMINDUSTRIA È RIETI

impresa

L'Italia è il primo produttore farmaceutico dell'Unione Europea. Lo scorso anno  ha infatti superato la Germania con una produzione di 31,2 miliardi, contro i 30 dei tedeschi. Un successo dovuto al boom dell'export che sfiora i 25 miliardi. 

Ed è il Lazio la seconda regione farmaceutica italiana, con oltre 60 aziende, 16.000 addetti diretti e 6.000 nell'indotto. Non è quindi un caso che proprio a Rieti si svolga la prima  tappa del roadshow di Farmindustria iniziato nel 2012, per far conoscere sempre meglio alle Istituzioni e all’opinione pubblica il valore industriale delle imprese del farmaco sul territorio.Non è un caso che questo incontro si svolga in un luogo   considerato tra le migliori realtà produttive globali nel campo del frazionamento di emoderivati.

L’iniziativa dal titolo “Innovazione e Produzione di Valore. L’industria del farmaco: un patrimonio che l’Italia non può perdere”  infatti si svolgerà venerdì 5 aprile, dalle 10.30 alle 13.30 , presso lo stabilimento produttivo di Takeda a Cittaducale vedrà la partecipazione di esponenti delle Istituzioni, dell’economia, dell’industria e della scienza. 

Sarà l’occasione per mostrare i tanti punti di forza della Regione, per evidenziare l’importanza dell’Italia nel contesto farmaceutico internazionale e del Rinascimento della ricerca in atto.

Sono previsti i saluti dei sindaci di Rieti e Cittaducale, dell’ Ad Takeda Italia. E gli interventi del Presidente di Farmindustria, di rappresentanti sindacati, di Unindustria, dell’Assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato.

condividi su: