Aprile 2018

PREMIO LETTERARIO "POESIA IN VERNACOLO A TEMA SPORTIVO"

Primo lustro per la kermesse al Flavio tra musica, canto e poesia

cultura

Nel lungo pomeriggio al teatro Flavio, quest'oggi si è tenuta la quinta edizione del Premio letterario POESIA IN VERNACOLO A TEMA SPORTIVO, organizzato dall'Associazione culturale "Valle Santa". Dopo l'esibizione d'apertura della banda di Marcetelli diretta dal M° Cristina Micheli ed il saluto del presidente Umberto Fusacchia, hanno preso le redini della conduzione il "patron" Asvero Antonetti e la giornalista Rai Daniela Miniucchi. Al primo lustro di vita, il Premio quest'anno ha alternato le consegne dei premi ai vari vincitori ad alcune esibizioni musicali e canore accompagnate da coreografie originali delle allieve del Centro Danze Cygni Arades e Centro Danze "Cristian e Mary". Uno spettacolo 'macedonia' ben costruito che ha dato risalto e respiro alla premiazione delle prime 3 poesie classificate della sezione studenti e 3 per quella riservata agli adulti, oltre ad alcune segnalate degne di menzione speciale. Il podio dei ragazzi ha visto al terzo posto l'opera "LU PALLO' NON FA PE' MI" di Matteo De Santis (Ist. "Malfatti" - Contigliano), al secondo posto Sofia Mommi (Ist. "Marconi-Sacchetti" - Rieti) con "LO SPORT", mentre il primo premio se lo è aggiudicato "LU TENNIS" una composizione scritta ad otto mani da Flavia Larosa, Marta Rossi, Barbara Scardaoni e Riccardo Battisti (Ist. "A.M.Ricci" - Rieti). La giuria, composta dalla prof.ssa Ileana Tozzi, dal prof. Gianfranco Formichetti, da Carlo Simeoni e dalla prof.ssa Stefania Santarelli ha assegnato, invece, il terzo premio 'Adulti' a "SPORT E PIANARE" di Francesco Rinaldi, il secondo alla "BRIGATA I.N.P.S." di Riccardo Di Genova, per con segnare nella mani di Giovanna Palomba il primo premio grazie alla sua composizione "MA LU SPORTE... FA BBENE???". Molto apprezzate le esibizioni del soprano Silvia Costanzi, del tenore Daniele Pasquini, del baritono Giuliano Aguzzi, della giovane Valeria Romani e del bravo Enrico Rinalduzzi. Al pianoforte si sono alternati il M° Ruggero Russi ed il M° Francesco Gentile mentre il gruppo musicale 'Titty Twister' ha accompagnato i vari brani di musica leggera. Un sentito ricordo sul palco alla sciagura amatriciana è stato rinverdito amaramente grazie al brano "3,36" di Monica Cherubini. Una serata piacevole che ha sottolineato e ribadito ancora una volta l'importanza del dialetto come seconda lingua di qualsiasi cultura popolare. Al microfono per la declamazione delle opere premiate e segnalate, si sono alternati tre degli 'storici' attori del vernacolo reatino, Elia Bucci, Carlo Simeoni e Luigi Colarieti. Presente sul palco anche il vertice della Fc Rieti Calcio per un sentitissimo abbraccio da parte del pubblico in sala a festeggiare la fresca promozione degli amarantoceleste in serie C.

condividi su: