Febbraio 2018

REGISTRO DI CLASSE

OLTRE 400 RAGAZZI AL PROGETTO TEATRALE

Su dipendenze patologiche e rapporti genitori-figli

scuola

Grande successo per la rappresentazione teatrale ‘Creaturamia’ voluta dalla Direzione Aziendale della Asl di Rieti e promossa e organizzata dalla Unità Dipendenze e patologie d’abuso. Oltre 400 sono stati gli alunni degli Istituti di Istruzione Superiore ‘M.T. Varrone’ e ‘Luigi di Savoia’ coinvolti sul tema delle dipendenze patologiche, ma anche su tanti aspetti che caratterizzano il rapporto genitori - figli.  La rappresentazione teatrale, che è stata possibile grazie alla sensibilità e alla collaborazione dei Dirigenti scolastici e degli insegnanti, che hanno creduto fortemente in questa esperienza, è stata scritta, diretta e interpretata da Marianna Esposito della compagnia TeatRing ed è tratta dal romanzo di Pino Rovereto ‘Caracreatura’.
Una storia di coraggio, una riflessione intensa e commovente.“Ci interessava affrontare l’argomento della droga guardandolo sotto un'angolazione diversa: il modo in cui questo problema viene vissuto dalle persone vicine al tossicodipendente: in questo caso, come quasi sempre succede, una madre - spiega l’autrice - Per avvicinarci al lavoro abbiamo svolto ricerche approfondite sulle testimonianze di parenti e amici di tossicodipendenti.” Il progetto, rientra nella attività ultra ventennale di informazione e consulenza portata avanti dall’Unità Dipendenze e patologie d’abuso della Asl di Rieti nelle scuole del reatino. Attualmente gli operatori dell’Azienda operano su otto Istituti di Istruzione Superiore del capoluogo e della provincia.

 

condividi su: