Ottobre 2019

NO AL SOTTOPASSO, SUCCESSO DI PRESENZE IN AULA CONSILIARE

sottopasso

(di Simo.Vu) Un'aula consiliare stracolma di cittadini interessati alle sorti di Viale Maraini ha accolto i relatori designati e soprattutto i politici chiamati a gran voce a dare risposte certe ai dubbi circa l'eventuale realizzazione del sottopasso. Ad organizzare l'incontro è stato il Comitato Piana Reatina che ha deciso di sposare appieno la battaglia del gruppo di residenti e non che si è formato in questi mesi sui social. Un no netto a qualunque forma di opera che si possa paventare è quello che arriva dagli esponenti di questa formazione nata spontaneamente tra i cittadini. A rispondere agli interrogativi per il Comune ci ha pensato direttamente l'Assessore Emili il quale ha ribadito l'importanza di rendere la città più vivibile e soprattutto moderna. Tra le opposizioni e le recriminazioni dei presenti il clima si è fatto infuocato fino all'intervento del Vice Sindaco Sinibaldi quando gli animi si sono surriscaldati soprattutto da parte dei residenti di Viale Maraini che  già avvertono la spada di Damocle di un eventuale blocco del traffico per anni se la realizzazione dell'opera sarà realmente avviata. "Aspettiamo il progetto e poi valuteremo" le parole di Sinibaldi suonano lapidarie a conclusione del suo intervento volto a placare gli animi e spiegare le ragioni della scelta dell'Amministrazione di dialogare direttamente con RFI. Da quanto emerso il progetto definitivo non sarebbe mai stato presentato e la maggioranza avrebbe anche provato ad ottenere gli stessi fondi per delle opere alternative al sottopasso ma da RFI sarebbe arrivato parere negativo vista la specificità delle richieste pervenute direttamente da normative europee per l'eliminazione di passaggi a livello ad altezza strada.

condividi su: