Giugno 2020

PERSONE & PERSONAGGI

È SCOMPARSO GIANNI SIMEONI: EX BANCARIO ED EDICOLANTE DI VIA MOLINO DELLA SALCE

persone

Sconcerto per un'ulteriore scomparsa che colpisce in modo particolare il popoloso quartiere di Molino della Salce. È morto all’ospedale di Roma, Gianni Simeoni, a seguito dei problemi cardiaci di cui soffriva da tempo. Sono stati vani i tentativi dei sanitari che hanno cercato di salvarlo, all’alba di domenica il cuore si è fermato. Dirigente in pensione della Banca di Roma già ex Banco di Santo Spirito, aveva gestito molte filiali in tante parti d’Italia per poi dedicarsi a tempo pieno all’edicola di famiglia di via Molino della Salce, che gestiva con i figli. Durante il lockdown era stato fiero di mettere a disposizione dei clienti molti servizi, nonostante il peso, che aveva avuto modo di evidenziare per le regole restrittive imposte anche alle piccole attività,  aveva affrontato l’emergenza permettendo alla città di poter beneficiare dell’informazione quotidiana.
Per molti anni, dopo essere rientrato a Rieti, aveva amministrato la filiale della Banca del Monte Terminillo con competenza e disponibilità verso i clienti. Garbato e gentile con tutti, determinato nel sostenere le proprie idee, gli amici e i colleghi lo ricordano per la sua abilità e il suo impegno. “Gianni era una persona gentile e sempre disponibile al dialogo e alla collaborazione, allegro e spontaneo, non mancava mai nel sostenere e confortare il prossimo”. Lascia la moglie Bruna Petroni, Ispettrice del Corpo delle Infermiere Volontarie di Rieti, i figli Luca e Matteo, le nuore e gli adorati nipoti. Un volto molto conosciuto in città, un sorriso aperto e una parola sempre pronta per gli amici.

23_06_20 13:39

condividi su: