Maggio 2017

TERREMOTO

IN MORTE DI AMATRICE

sisma

La nostra concittadina Beatrice Iacuitto, frequentante la Scuola Militare Pietro Teulié di Milano si è classificata al 1° posto con la poesia “In morte di Amatrice” nella terza edizione del Concorso Nazionale di Poesia ‘Liceo Curie’. Brindiamo con lei a questo risultato!

In morte di Amatrice

Ora danzano le anime
Nel limpido etere divino.
Un boato le ha ghermite alla vita.
Il tempo le ha fermate
mentre intorno nulla era più fermo.
La terra ha ingoiato i loro corpi
con orribile spasmo.
Ruggisce ora il silenzio,
e tra brandelli d’intonaco e di vite
anch’io divento cadavere.
E tu, Natura, vaneggi ancora d’essermi madre?
Indifferente contempli il fremito
che ingoia la mia terra,
la danza selvaggia
che scuote le viscere antiche,
l’amplesso feroce
che la violenta dal profondo.
Impastami insieme alla terra
perché diventi parte del suo mistero
e lascia che canti la nenia
che soffoca d’amore i suoi sussulti.
Poi, con lo sguardo, l’accarezzo piano
e aspetto il Tempo
che donerà la grazia dell’oblio
e ancora, eternamente,
orchestrerà giorni e stagioni.
Poso le mani vuote
sul palpito che mi solleva il seno
e accordo quel sospiro
col moto eterno della vita.

 

 

 

 

condividi su: