Maggio 2019

MARATONA DIGITALE NELLA CHIESA DI SAN DOMENICO, PER IL NEXT RI-GENERATION 200 STUDENTI DA TUTTA ITALIA

ricostruzione, terremoto

E' la Chiesa di San Domenico a fare da cornice ad un evento in grado di mobilitare oltre 200 studenti provenienti da 11 regioni d'Italia. Il fattore che li accomuna è uno: il sisma.

I ragazzi, nell'evento che è iniziato ieri e termirà domani, nell'ambito di NEXT RI-GENERATION si stanno misurando nella prima maratona digitale dedicata a sismicità e sviluppo delle aree interne d’Italia. Nel dettaglio, sono state pensate due competizioni di rilievo nazionale progettate e coordinate da NextRieti.

Da una parte nella RI-Generation Mode, una tre giorni di dibattito tra studenti di scuole superiori e provenienti da zone d’Italia esposte al rischio terremoto, per affrontare i problemi, le sfide e le opportunità delle principali aree del territorio nazionale già colpite da sismicità. Dall’altra, sono guidati nel mettere in campo la RI-Generation Hack, una competizione tra squadre miste di studenti delle scuole reatine per co-progettare nuove soluzioni in grado di rigenerare alcuni luoghi abbandonati della provincia di Rieti. Un’esperienza all’insegna dell’architettura e del design del futuro.

La maratona vede l’Istituto di Istruzione Superiore Celestino Rosatelli di Rieti scuola capofila dell’organizzazione del percorso formativo nazionale, con la collaborazione tecnica dell’Istituto Alberghiero Costaggini e di tutte le Istituzioni Scolastiche del territorio reatino.

Ad animare le attività laboratoriali sono i giovani dell’Associazione Next Rieti, da tempo impegnata in attività di mappatura e analisi del territorio reatino, in un’ottica aperta di partecipazione dal basso e di dialogo intergenerazionale.

Attorno ad un fenomeno che per sua natura è caos e distruzione, si intrecciano i progetti vitali di questi ragazzi che ragionano su come poter contribuire per creare attorno ad un problema, ordine e costruzione, intriso di idee e progettualità.

Fissate a domani le premiazioni.

condividi su: