Settembre 2018

LORENZONI, VERTENZA AL MISE, SCHNEIDER ASSENTE, MANCANZA RISPETTO ISTITUZIONALE

lavoro
"Per la terza convocazione consecutiva, dopo quella del 25 luglio e quella del 4 settembre, la multinazionale francese Schneider Electric non si presenta al tavolo del Ministero dello Sviluppo Economico, mostrando mancanza di rispetto istituzionale - lo scrive l'on. Lorenzoni - 44 famiglie reatine stavano aspettando risposte dalla multinazionale francese in merito al rispetto di un accordo siglato proprio al Ministero il 4 Maggio 2015 in cui dichiarava che anche nell'ipotesi non auspicabile in cui il progetto di reindustrializzazione del sito di Rieti non fosse decollato, sarebbe stata disponibile a riattivare un confronto presso il Mise. 
Cosi evidentemente non è stato. I lavoratori hanno scelto di rinunciare agli incentivi all'esodo pari a circa 60000 euro lordi per lavorare con una azienda scelta proprio da Schneider tramite l'advisor Vertus e ora si trovano in cassa integrazione, in attesa di un nuovo soggetto imprenditore.
Soldi reinvestiti nella nuova società Elexos che sono evaporati misteriosamente in 3 anni.
condividi su: