Giugno 2019

LORENZONI, RIETI 2020: SI PARTE (NONOSTANTE I GUFI)

“L’onorevole Lorenzoni ci faccia capire a che punto sta l’intera vicenda dato che non solo è in commissione bilancio, ma è anche ‘uno’ che spesso afferma di lottare per la tutela degli interessi dei cittadini”. 
Questa è solo l’ultima delle dichiarazioni di esponenti politici reatini che spesso mi hanno chiamato in causa sull'immobilismo del governo in merito alla questione del cosiddetto progetto “Rieti 2020”. 
Oppure ancora: “il sindaco ha firmato nuovamente la convenzione con il governo. Al momento però non se ne sa nulla”.
Un quotidiano locale così scrive: “Rieti 2020, il parco circolare diffuso sembra sia finito su un binario morto nonostante nelle scorse settimane l’inquilino di piazza Vittorio Emanuele II abbia rifirmato la convenzione.”
Potrei citarne altri, come ad esempio: “complimenti al Governo del cambiamento dunque! Grazie da tutti i cittadini di Rieti che avrebbero visto rigenerare ampi pezzi di città per l'ottenuto finanziamento che risultava essere il più significativo mai raggiunto per opere di riqualificazione urbana”, ma come ripeto non sono aduso a fare della mia attività politica una continua polemica.
Per questo a tutti rispondo, anticipando rispetto alla comunicazione ufficiale attesa a giorni, che la convenzione sottoscritta da entrambe le parti è stata registrata alla Corte dei Conti, quindi i soldi ci sono ed il progetto può partire.
Il governo ha fatto la sua parte, ora spetta al Comune di Rieti tradurre in realtà concreta il finanziamento, ed all'opposizione in consiglio, controllare che tutto sia svolto nel migliore dei modi e nel rispetto della convenzione.

condividi su: