Ottobre 2018

SALUTE

LORENZONI, DEPURATORE DI RIETI VALORI SU CUI RIFLETTERE

natura
Spiega il deputato del M5S  Gabriele Lorenzoni " Secondo le testimonianze di molti cittadini e grazie al continuo monitoraggio del noto ambientalista reatino Rosati Benito, in più di un’occasione è stata rilevata la fuoriuscita dai canali provenienti dai sistemi depurativi di Rieti in via Campo Saino di acqua maleodorante e chiazze di schiuma sospette. Fermo restando che il colore di un’acqua non sempre è indice della presenza di fattori inquinanti, al fine di verificarne o meno l'esistenza abbiamo fatto richiesta presso ARPA dei risultati delle analisi chimiche e microbiologiche delle acque in entrata e in uscita.
A distanza di alcuni mesi abbiamo ottenuto i risultati dei prelievi di controllo effettuati nei mesi di febbraio e giugno, e tali risultati non sono affatto rassicuranti, come si evince dalla concentrazione di escherichia coli superiore a quanto  raccomandato nelle tabelle allegate al dlgs 152 del 2006, che fissano in 5000 ufc il valore massimo.  
Nei risultati di febbraio il valore di concentrazione di escherichia coli è pari a 8000 ufc/100ml, mentre in quello di giugno è addirittura pari a 23.000 ufc/100ml.
Queste acque vengono sversate nel fiume Velino con tutto ciò che ne consegue. 
La richiesta ispettiva ovviamente non si esaurisce qui, tanto che nella giornata odierna abbiamo provveduto a fare ulteriore richiesta di accesso agli atti volta ad ottenere tutti i documenti necessari per valutare le procedure autorizzative esistenti ed indispensabili per l’operatività dei depuratori.
E’ necessario portare avanti tutti insieme una vera e propria battaglia di civiltà contro tutto ciò che può compromettere il nostro ambiente e la salubrità dei nostri luoghi.
Tuteliamo il nostro #oroblu.
#noisiamoambiente"
condividi su: