Giugno 2021

PERSONE & PERSONAGGI

LEONARDO PANETTI TRA I PRIMI TRE PRESTIGIATORI UNDER 19 AL CONTEST INTERNAZIONALE I.B.M.

persone

Leonardo Panetti compirà 15 anni il prossimo 4 luglio. E già nel giorno del compleanno era forse scritto parte del suo destino.

Il 4 luglio è il giorno della principale festa negli Stati Uniti, la festa dell’Indipendenza… e proprio dagli Stati Uniti, in questo luglio 2021, sono arrivate per Leonardo soddisfazioni impensabili, solo poco tempo fa.

Dopo aver raccontato, in questo precedente articolo, della sua esibizione scelta per essere commentata dal campione del mondo Lance Burton e dalla star internazionale Jeff McBride al “Lance Burton Teen Seminar” (da Atlanta, online), ecco ora questa nuova notizia, ancora più avvincente.

Sì, perché la più grande e antica Organizzazione al mondo per l’arte magica – l’International  Brotherhood of Magician (nel 2022 saranno 100 anni di gloriosa storia) – lo ha inserito, dopo una serrata competizione, tra i tre finalisti del suo annuale e ambito concorso internazionale. L’evento doveva svolgersi a Pittsburgh, ma causa Covid è diventato un evento online, con molte centinaia di partecipanti da ogni parte del globo. Ebbene, Leonardo è tra i primi tre nel settore “Youth”, in sostanza è come dire che è tra i primi tre prestigiatori under 19 al mondo. Ecco un estratto dal comunicato ufficiale:

Advancing to the Finals: 1) Youth: James Irwin, Leonardo Panetti, Anja Steyn. 2) Close-Up: Andy Deemer, Cydney Kaplan, Henry Tom. 3) Adult Stage: Benny Ali, Rod Chow, Ding Yang. The judges have taken a great deal of time and effort in selecting the finalists. The task was a difficult one, as the entries were very entertaining and filled with some really great magic....” Come si vede, artisti da ogni parte del mondo, con Leonardo Panetti unico italiano.

Il 9 luglio (in Italia sarà il 10 luglio), si conoscerà la classifica finale tra i primi tre. L’esibizione di Leonardo sarà vista da centinaia e centinaia di artisti della magia in tutto il mondo.

Appresa la notizia, abbiamo contattato suo padre, Rino Panetti. Ecco il suo commento:

Davvero una bella soddisfazione, raggiunta nella branca più difficile della magia: la manipolazione.

Alla nostra domanda sulle chance di piazzarsi ora al primo posto, RIno risponde così: “Alla finale ci è arrivato grazie ai voti di una giuria di grandi maghi ed esperti di magia, e questo è sicuramente un vanto. Ora, per decidere chi arriverà primo tra i tre finalisti, si ricorrerà anche al voto online, e qui Leonardo immagino abbia poche chance, non potendo contare sulla grande platea di votanti a suo favore. Ma davvero a questo punto conta pochissimo il piazzamento finale: primo o terzo, non fa differenza. Quello che conta è il giudizio di quella qualificatissima giuria e il fatto che tanti esperti hanno visto la sua performance e ora tanti altri la vedranno, in ogni parte del mondo.

In conclusione, ci piace ricordare due fatti, perché la magia può esserci anche nelle coincidenze e perché nulla, forse, è per caso:

Il primo: meno di un mese fa Leonardo si era esibito davanti a Silvan, in un teatro romano, in occasione dell’evento di ripartenza della magia in Italia “Magico Abbraccio”, organizzato dal Club Magico Italiano – Lazio. Le parole del grande Maestro devono essere state una grande spinta per i successivi passi.

Il secondo: la città designata quest’anno, dall’International Brotherhood of Magician, per il suo evento annuale era Pittsburgh. Ci è tornato così alla mente un articolo di Rino Panetti di qualche tempo fa: raccontava come suo nonno (il bisnonno di Leonardo), emigrante negli Stati Uniti, il 6 novembre 1916 vide esibirsi Houdini, proprio in Liberty Street, la via in cui lui abitava. Qual era la città? Pittsburgh, ovviamente!

27_06_21

 ph Pietro Nissi

condividi su: