Novembre 2018

STORIE

LE TELECAMERE DEL TG3 NEL COMPLESSO DI SANT'ANTONIO ABATE

città

Si torna a parlare del complesso architettonico della Chiesa di Sant’Antonio Abate e dell'ex Ospedale, sul quale, il 21 novembre, si sono accese le telecamere del Tg3. Il sindaco Cicchetti ha affidato al servizio le speranze per la destinazione di quello spazio, da assegnare alla giovane popolazione. “Si potrà decidere in fututo – dice - l’importante è che il lavoro vada a buon fine”.

Dopo 40 anni la visita ufficiale dei tecnici della Regione Lazio, i quali hanno preso consapevolezza dell’importanza della struttura a livello architettonico, artistico e storico ma anche dello stato di degrado nel quale versava ormai da anni, rimanendo positivamente colpiti dall’ipotesi di riuso polivalente immaginato dall’Amministrazione comunale.


Nelle giornate scorse, è stato l’architetto Fabrizio Sferra Carini ad accompagnare i giornalisti del Tg3 all’interno della struttura e a raccontarla. Quest’ultimo è infatti membro del costituendo Comitato per il recupero di Sant’Antonio Abate.

condividi su: