Dicembre 2018

SALUTE

LAZIO, REGIONE CON IL NUMERO PIU' ALTO DI INFEZIONE DA HIV. ALLA ASL ANALISI GRATIS

sanità

“Ogni anno nella Regione Lazio circa 500 persone scoprono di avere l’HIV e la maggior parte delle nuove diagnosi segnalate si trova nella fascia di età compresa tra i 25 e i 44 anni. Il numero di nuove diagnosi è in lieve calo, ma serve uno sforzo ulteriore per ridurlo ancora e più velocemente. E’ fondamentale aumentare la sensibilizzazione sul tema e la diffusione dei test che sono completamente gratuiti poiché, nonostante le terapie altamente efficaci, la diagnosi tardiva sembra essere purtroppo in aumento”.

Lo dichiara l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato in occasione della Giornata Mondiale contro l’AIDS.

“Purtroppo esiste una quota di persone che ha acquisito l’infezione e non ne è consapevole – conclude D’Amato – esiste ancora un forte pregiudizio e una scarsa percezione del rischio. In occasione della Giornata Mondiale contro l’AIDS dobbiamo rilanciare lo sforzo di sensibilizzazione sul tema per combattere una errata valutazione che vede l’HIV come una malattia lontana o in fase calante. Purtroppo non è così, è una patologia ancora presente e molto pericolosa”.

Il Lazio è la regione con la più alta incidenza di nuove diagnosi di infezione da HIV (7,5 per 100.000 residenti), anche se negli ultimi anni l’andamento è stato decrescente.

lI 1 dicembre la Direzione Aziendale della Asl di Rieti promuove “l’Hiv Test Day”. L’iniziativa, che si svolgerà presso l’Ospedale de’ Lellis grazie al contributo della Unità operativa di Malattie Infettive, diretta dal dottor Mauro Marchili e del Laboratorio Analisi diretto dal dottor Stefano Venarubea, consentirà di eseguire gratuitamente e senza alcuna prenotazione il test HIV (con risposta entro circa due ore dal prelievo) ed accedere alle attività di informazione e orientamento su HIV, AIDS ed Infezioni Sessualmente Trasmissibili.

Effettuare il test è importante poiché permette la diagnosi precoce della malattia. Oggi HIV ed AIDS possono essere infatti curati agevolmente ed efficacemente: le terapie, facili da assumere, bloccano la replicazione del virus e la progressione dell’infezione. Ma solo facendo il test HIV si può scoprire se si è malati e, curandosi, evitare l’AIDS e le sue conseguenze. Il virus Hiv si trasmette per via sessuale, attraverso rapporti non protetti: attualmente la via di diffusione largamente prevalente o tramite sangue infetto. La trasmissione per via endovenosa, che ha determinato gran parte della diffusione del virus in Italia negli anni 80-90, causa ancora una piccola percentuale di nuove infezioni. L’infezione ha una lunga fase asintomatica nel corso della quale può essere diagnosticata solo con il test per l’Hiv. Si tratta di una infezione non guaribile, ma curabile. Prima si scopre l’infezione e si agisce, meglio è: è importante per l’efficacia della terapia e per ridurre la trasmissione del virus. 

condividi su: