Marzo 2020

SALUTE

L'ASL SI PRONUNCIA IN MERITO AL CASO DE LELLIS

sanità

La Direzione Aziendale della Asl di Rieti e l’Unità di Crisi COVID 19, si pronuncia in merito all’episodio menzionato questa mattina e per il quale da più parti stanno giungendo richieste di tamponi immediati. 

La Asl precisa che "all’atto dell’ultimo ricovero e precedentemente sottoposto ad intervento chirurgico,  la Direzione Medico ospedaliera e il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica hanno immediatamente messo in atto le procedure e i percorsi previsti dalle normative di riferimento. Attraverso le indagini epidemiologiche in corso, verranno ricostruiti tutti gli spostamenti e i contatti del soggetto positivo. Ogni eventuale contatto a rischio verrà avviato ad isolamento fiduciario per 14 giorni e verranno monitorati quotidianamente e nel caso, sottoposti a test mediante tampone rinofaringeo a domicilio. Si precisa inoltre, che il soggetto menzionato nell’articolo, come del resto tutti i pazienti sottoposti ad intervento chirurgico, è stato operato in un ambiente assolutamente sterile, dove vengono effettuate rigorose sanificazioni, garantendo a tutti i pazienti e al personale sanitario il massimo livello di sicurezza. Inoltre, è bene ricordare, che all’interno dell’ospedale de’ Lellis di Rieti, come in tutte le Strutture sanitarie territoriali, sin dall’inizio dell’emergenza sono state attivate, con progressivi aggiornamenti e restrizioni, tutte le procedure di prevenzione e promozione della sicurezza delle cure e di tutela della salute degli operatori sanitari, pazienti, degenti, familiari, emanate dal Ministero della Salute e dalla Regione Lazio

22_03_20 18:38

 

condividi su: