Settembre 2020

LA NUOVA ILLUMINAZIONE ARTISTICA DELL’ABBAZIA DEI SS QUIRICO E GIULITTA DI MICIGLIANO

Il Progetto “Giubileo della Luce”, promosso dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e dall’ANCI, fu un progetto teso a valorizzare i monumenti storici dei Comuni italiani, attraverso la realizzazione di impianti di illuminazione artistici per una rinascita dei luoghi più o meno noti, attraverso la creazione di un itinerario di progetti sul territorio omogenei tra loro

L’Abbazia SS Quirico e Giulitta, sita al km 113 della Strada Statale Salaria, nel Comune di Micigliano, è risultata meritevole della valorizzazione per le qualità di importante testimonianza storica e religiosa della Valle Del Velino. Il monumento è elemento caratteristico della Via Benedicti, estremamente apprezzato dalla moltitudine di pellegrini che attraversano la Provincia di Rieti. Lo scorso anno l’Abbazia venne riconosciuta quale Dimora Storica dalla Regione Lazio, ed è inserita nei Luoghi del Cuore del FAI, Fondo italiano per l’Ambiente. - dichiara in una nota il Sindaco di Micigliano Emiliano Salvati - A partire dal 1993, l’Amministrazione Comunale di Micigliano ha dato il via al processo di riscoperta, restauro e valorizzazione di questo straordinario luogo.

L’illuminazione ha avuto l’obiettivo di evidenziare il brand, esaltare l’architettura e rendere lo spazio invitante e divertente. Il lighting design può migliorare l’aspetto di un luogo rendendo coloro che lo vivono in grado di muoversi con sicurezza in un ambiente ben illuminato. L’illuminazione architetturale è differente dall’illuminazione funzionale e promozionale in quanto l’obiettivo è rivelare dettagli differenti dall’illuminazione diurna al fine di creare legami tra le peculiarità architettoniche dell’edificio e il paesaggio, ottenendo un’identità specifica nel rispetto dell’ambiente.

L’illuminazione architetturale dell’Abbazia SS Quirico e Giulitta è stata realizzata nel rispetto del valore storico e culturale del monumento e, al contempo, del pregevole contorno ambientale/naturale dell’area. Al fine di valorizzare la sagoma della struttura, è stato impiegato un approccio funzionale all’esaltazione del complesso monumentale in modo da farlo diventare un punto di riferimento per l’intera valle del Velino. L’utilizzo di faretti da terra direzionali a bassa potenza in combinazione con proiettori esaltano la maestosità di questo grande monumento che racchiude nelle sue mura la storia di quei luoghi.

L’Abbazia SS Quirico e Giulitta ospiterà, domani domenica 13 settembre un evento culturale gastronomico curato dalla Associazione Provinciale dei Cuochi di Rieti, con il finanziamento della Regione Lazio e il contributo del Comune di Micigliano, denominato “La Porta dell’Alta Valle del Velino”, giunta alla terza edizione .

Sarà possibile degustare le specialità e i prodotti tipici del territorio, tra i quali spiccano i primi piatti (polenta, pizze fritte, zuppe e tartufi), accompagnati da vini di qualità.

Il tutto sarà allietato dalla presenza della banda musicale di Castel Sant’Angelo e da valenti musicisti che daranno vita ad una esibizione con l’organetto e gli strumenti tipici della zona.

condividi su: