Febbraio 2021

PERSONE & PERSONAGGI

LA LETTERA DI SALUTO DEL PREFETTO ALLA CITTÀ

amministrazione

Cari concittadini, cari amici tutti

 

            Al termine della carriera che ho avuto l’onore di percorrere nel Ministero dell’Interno, desidero rivolgere a tutta la vostra straordinaria comunità il mio ringraziamento più sentito ed affettuoso.

            Nei quasi 3 anni trascorsi con tutti voi in qualità di Prefetto dell’antica Provincia di Rieti, ho avuto modo di conoscere la vostra magnifica realtà territoriale, uno scrigno colmo di tesori.

            Con impegno, laboriosità, dedizione individuale e dell’intera comunità, le Attività produttive dei vari comparti, unitamente alle Organizzazioni Sindacali, hanno contribuito a rendere la provincia di Rieti un esempio dello straordinario intreccio di storia, cultura, economia e valorizzazione ambientale che è proprio dell’identità italiana.

            Nelle mie funzioni di Prefetto ho avuto modo di apprezzare le grandi qualità professionali e umane del Presidente della Provincia e dei 73 Sindaci, in particolare nell’impegno comune per la ricostruzione nei territori drammaticamente segnati dal sisma e nella dolorosa circostanza dell’attuale pandemia, nel corso della quale hanno dimostrato e continuano a dimostrare alto senso civico. Con la consapevolezza della forte volontà di coesione e di profonda solidarietà di cui tutti hanno saputo dare prova, sono certa che anche queste dure difficoltà saranno presto superate.

          Un particolare ringraziamento al personale tutto della Prefettura -Ufficio di Governo che con alto spirito di servizio e spiccato senso dello Stato ha contribuito ad assicurare, spesso con sacrificio personale, la qualificata presenza delle Istituzioni nei molteplici fronti aperti.

            Lascio una Provincia oggi più sicura, grazie all’impegno costantemente profuso nel controllo del territorio dalle Forze dell’Ordine e dalle Polizie Locali, parte integrante del sistema sicurezza, volto a prevenire e contrastare ogni forma di illegalità, in stretto raccordo con la sapiente opera dell’Autorità Giudiziaria. Sicurezza, per altri versi declinata, garantita dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, baluardo della protezione civile, in una terra così tanto provata dalle emergenze.

 

            Con questi sentimenti rivolgo a tutti il mio più sentito ringraziamento e il mio più sincero ed affettuoso saluto.

                                                          Giuseppina Reggiani

condividi su: