Ottobre 2018

EVENTI E MANIFESTAZIONI

LA GRANDE ATLETICA LEGGERA DI NUOVO A RIETI

Da venerdì 5 a domenica 7 ottobre mille atleti per il Festival Europeo della Velocità ed i Campionati Italiani Cadetti

atletica

Presentato nel primo pomeriggio il Festival Europeo della velocità Giovanile ed i Campionati italiani Cadetti al centro conferenze dell'impianto Raul Guidobaldi di Rieti. Mille atleti in gara e 25 nazionali provenienti da tutta Europa: questi i numeri della tre giorni dedicata all'Atletica Leggera in programma questo fine settimana allo stadio di Città Giardino. L'impianto dedicato ad Andrea Milardi, sarà palcoscenico delle due distinte manifestazioni sportive. Un'importantissima rassegna internazionale di Atletica Leggera ed una competizione con in campo i migliori Under 16 provenienti da tutte le regioni italiane. Sullo sfondo, all'orizzonte, quello che sarà il grande evento internazionale in cartellone a Rieti per l'estate del 2020: i Campionati Europei Under 18.

La tre giorni reatina è stata presentata, ognuno per il proprio settore di competenza, dal consigliere con delega allo Sport Roberto Donati per il Comune di Rieti, dall'assessore alle Politiche per la ricostruzione della Regione Lazio Claudio Di Berardino, da Giuliano Casciani presidente dell'Atletica Studentesca"Andrea Milardi", dal presidente della ConfCommercio Leonardo Tosti, dal vice presidente della Fondazione Varrone Roberto Lorenzetti e da Chiara Milardi nella veste di presidente del comitato organizzatore di "Rieti 2020". Testimonial dell'evento Enrica Spacca, l'azzurra dei 400 metri, aquilana di origine ma ormai da anni a Rieti dove si allena quotidianamente nell'impianto Raul Guidobaldi.
La manifestazione porterà complessivamente sul territorio reatino circa 2.000 persone tra atleti, accompagnatori, dirigenti, tecnici e familiari. Un'invasione pacifica e festante da ospitare nelle 22 strutture ricettive coinvolte oltre ad un elevato numero di persone incaricate al trasporto delle delegazioni. Si calcola che verranno presi d'assalto ristoranti e luoghi di ristoro dell'intero territorio.
Il Festival Europeo della Velocita Giovanile (European U16 Sprint Festival) è un format innovativo che prevede due atleti in gara per ogni nazione, una donna ed un uomo under16. Le squadre si sfideranno prima nelle batterie, in agenda sabato 6 ottobre, e poi nelle finali della domenica successiva. In pista ci saranno giovanissimi spinter provenienti da varie regioni italiane e da tantissime nazioni come Andorra, Armenia, Austria, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Islanda, Lituania, ex repubblica Jugoslava di Macedonia, Malta, Moldavia, Norvegia, Portogallo, San Marino, Repubblica Slovacca, Slovenia, Spagna, Svezia e Svizzera.
Mentre i Campionati Italiani Individuali e per Regioni Cadetti sono la più grande rassegna di Atletica Leggera Under 16 del nostro paese e giungono quest'anno alla 45° edizione. In gara, su piste e pedane, ci saranno i ragazzi delle 21 rappresentative regionali che si contenderanno l'ambitissimo Trofeo per Regioni. In pista avremo anche 36 maglie tricolori, quelle destinate ai vincitori delle discipline individuali.
Le telecamere di RaiSport seguiranno la manifestazione che verrà trasmessa comunque in differita mentre il programma della due giorni sarà interamente visibile in diretta streaming su www.atletica.tv

Di Berardino: "La grande Atletica a Rieti volano per il rilancio del Territorio."
La Regione Lazio finanzia e sostiene con convinzione questa manifestazione che vede Rieti affermarsi come città di riferimento dell'atletica all'interno del progetto "Rieti Città dello Sport", in un clima di sana competizione e di incontro tra persone e nazioni.

"Da oggi - ha dichiarato l'assessore regionale - inizia un percorso di due anni, fatto di altri appuntamenti sportivi e culturali, che porteranno a "Rieti 2020": un evento di grande respiro internazionale a cui vogliamo associare anche un'azione di rilancio e di promozione turistica dei territori colpiti dal sisma del 2016. Siamo convinti - ha concluso Di Berardino - che lo sport, assieme al patrimonio naturalistico, culturale ed enogastronomico, possano rappresentare dei fondamentali asset di sviluppo. Un altro ruolo strategico deve continuare ad essere svolto dalle realtà produttive, artigianali e dei servizi del territorio, che devono agire sempre più in una logica di sistema."

Venerdì l'assessore regionale incontrerà gli studenti di Amatrice per lanciare un contest rivolto agli alunni del liceo scientifico sportivo internazionale della cittadina straziata dal terremoto, per l'elaborazione di un progetto dedicato all'atletica leggera. La migliore proposte che ne emergerà godrà del sostegno economico ed organizzativo della Regione Lazio.

condividi su: