Aprile 2019

LA ASL REPLICA A MARIANO GATTI SULLA VICENDA DELLA MANCATA PRENOTAZIONE PER ESAME MEDICO

salute, sanità

Riceviamo e pubblichiamo la replica della Asl di Rieti con riferimento alla vicenda dell'uomo che, non trovando posto nell'assistenza pubblica, ha dovuto prenotare una visita privatamente (ARTICOLO QUI).

"Con riferimento a quanto esposto dal sig. Mariano Gatti alla Vostra testata giornalistica, la Direzione Aziendale della Asl di Rieti precisa quanto segue:

Il 27/03/19 l'utente si è recato presso il CUP della sede di Viale delle Ortensie  per una prenotazione di Ecocolordoppler Arti inferiori in classe di priorità B. L'operatore CUP, ben disposta all'ascolto, non trovando in ambito  aziendale la suddetta prenotabilità  entro i tempi previsti, ha preso in carico la ricetta in classe B non prenotabile al front-office. Contestualmente, informava l'utente della chiamata degli operatori della segreteria CUP,  non appena reperita una disponibilità aziendale per la prestazione entro i tempi stabiliti.
Attraverso le disponibilità recuperate dal monitoraggio giornaliero  effettuato tramite il servizio Disdette/Recall, meccanismo utilizzato dal ReCUP per l'efficientamento dell'offerta, sono state ricollocate le prese in carico tra cui quella del signor Gatti ed è stata trovata una disponibilità per il giorno 8 aprile 2019 (dunque entro i 10 giorni stabiliti). Inoltre, la segreteria CUP, in data 3 aprile 2019, ha contattato l'utente, prima alle ore 16.58 , senza  risposta e successivamente alle ore 17.54 con successo, per comunicare tale disponibilità. L'utente  rifiutava l'appuntamento, sostenendo che avrebbe svolto privatamente l'esame  il 04/04/2019."

condividi su: