Gennaio 2019

SALUTE

INTERVENTI SANITARI INAPPLICATI SU BIMBO REATINO. INTERVIENE IL GARANTE PER L’INFANZIA DEL LAZIO

salute

Cittadinanzattiva Rieti ha incontarto il Garabte Avv. Jacopo Marzetti, a seguito delle sollecitazioni di intervento sul caso di un bambino reatino con disturbi del comportamento le cui pratiche terapeutiche prescritte, al minore e ai suoi genitori, non sono state mai applicate.

"Nel corso dell’incontro si è evidenziato come il caso specifico sia solo la punta dell’iceberg e che a Rieti e provincia non sono  ancora state attivate tutte le misure per la realizzazione operativa della rete integrata dei servizi socio – sanitari, sia sotto l’aspetto della formazione del personale addetto, sia attraverso l’istituzione delle Unità di Valutazione Multidimensionale deputate a formulare il “Progetto di Vita” dell’assistito e la conseguente valutazione dei risultati attraverso la compilazione di precisi protocolli scientifici obbligatori nella Regione Lazio; in parole povere, ad oggi, la realtà reatina è ancora all’anno zero rispetto a quanto previsto dalle normative di Legge in materia, nonostante l’obbligo di attuarle almeno dall’anno 2011, fatte salve alcune bizzarre interpretazioni teoriche delle suddette Leggi.

Il Dott. Avv. Jacopo Marzetti  Si è impegnato a promuovere tavoli tecnici operativi con ASL e Comuni per giungere nel minor tempo possibile alla realizzazione di quanto previsto dalle normative di Legge con il contributo fattivo ed essenziale degli “Attori Sociali” ed a monitorare l’applicazione delle norme in materia.

Apprezzamento, quindi, per la professionalità, disponibilità e carica umana dimostrata dal Garante, che ringraziamo, impegnandoci a sostenerlo in tutte le iniziative che vorrà intraprendere a favore del miglioramento della qualità della vita dei bambini e giovani che ricadono nell’ambito delle sue competenze, certi peraltro che azioni forti necessarie per scuotere il torpore nel quale versa la nostra Provincia, avranno indubbie ricadute positive per gli assistiti di ogni fascia d’età.

Una concreta dimostrazione di come dovrebbero funzionare le pubbliche Istituzioni al servizio dei cittadini, nel ricostruire il rapporto di fiducia con le stesse Istituzioni, deteriorato dai troppi amministratori e politici incapaci di dialogare con i cittadini che dovrebbero invece rappresentare".

condividi su: