Marzo 2020

IL SUONO DELLE CAMPANE "LONTANI MA SEMPRE UNITI"

chiesa

Il suono delle campane di ieri sera non è passato inosservato. Tutti si sono chiesti perché mai, essendo quel suono legato a gioie e dolori ma anche ad un sentimento comunitario: quello che intendeva rievocare il nostro Vescovo Pompili nel decidere un  appuntamento serale da rinnovare in giorni come questi. "Ognuno di voi accenda una lume se vuole alla finestra" ha anche detto. Va ad affiancarsi ad una serie di “determinazioni” assunte di concerto con sacerdoti e diaconi, per fronteggiare l’emergenza imposta dal Covid-19. Queste le decisioni prese dal vescovo: “Messe feriali e festive sospese fino al 3 aprile; celebrazioni solo senza popolo nella forma prevista dal Messale Romano; sospensione di ogni attività pastorale come incontri di preghiera comunitari, processioni, catechesi, feste e ogni altra manifestazione parrocchiale; sospensione dell’amministrazione in forma pubblica dei sacramenti; sono garantite le confessioni, rispettando la distanza di almeno un metro e svolgendo il colloquio in luoghi ampi e riservati; è consentita la benedizione delle salme in occasione della sepoltura al cimitero, senza messa, come previsto dal rituale delle esequie, alla presenza dei soli familiari stretti; le chiese restano aperte per la preghiera personale, evitando accuratamente assembramenti e assicurando la periodica sanificazione degli ambienti; con le dovute precauzioni, è opportuno non far mancare il Viatico e il sacramento dell’Unzione agli infermi; se richiesti, anche singolarmente, la santa Comunione”.

E quindi, “in attesa di tornare alla normalità," anche questa sera alle ore 21, le campane di tutta la diocesi risuoneranno, unendoci simbolicamente nell'ascolto.
Alla stessa ora chi vorrà, in diretta streaming sui canali diocesani, o alla radio grazie a Mep Radio, potrà partecipare alla preghiera del Rosario dalla cappella della Madonna del Popolo in Cattedrale.

condividi su: