Aprile 2017

PERSONE & PERSONAGGI

IL SALUTO AD 'ANTONIETTA DELLA STAZIONE'

città

Il commercio ha perso la sua fisionomia e sempre più spesso facce ‘straniere’ sono dietro le bancarelle a cui le nostre famiglie si rivolgevano per quelli che oggi chiamiamo ‘prodotti a chilometro 0’. Addio ‘poraroli’ quindi e volti noti. Una nostra lettrice ci ha chiesto di poter celebrare la scomparsa di una delle ultime commercianti del ‘glorioso Mercatino della Stazione’

“Credo sia doveroso ricordare tra le tante note, una persona semplice che ha dedicato tutta la sua vita al lavoro ed ha contrassegnato quasi 50 anni della storia in divenire della nostra bella cittadina, che non è passata inosservata, anzi, la vedevamo tutti giorni presso il suo "box" vendere scarpe. Lei era "Antonietta del mercatino della stazione" socievole, sempre sorridente pronta ad offrire un posto anche solo a sedere, senza che ci si sentisse tenuti ad acquistare... Questa nostra piccola comunità che sta via via perdendo i suoi volti conosciuti deve ricordare, a futura memoria, anche quelle persone che, forse meno note, ma con la loro semplicità e dedizione, hanno regalato a chi ha avuto la fortuna di incontrarle, momenti di autentica convivialità.
Cara Antonietta, quando passeremo sul viale della stazione e guarderemo là dove era il tuo banco, ci sentiremo in compagnia ripensandoti ancora lì ad aspettare sorridente il prossimo viandante

Vania"

condividi su: