Febbraio 2018

REGISTRO DI CLASSE

IL PROGETTO ERASMUS+ ENTRA NEL CALCAGNADORO

Si parte con l'Arte

Il Liceo Artistico Calcagnadoro di Rieti parteciperà per la prima volta al progetto Erasmus +. Una bellissima iniziativa per la quale dieci studenti selezionati all’interno dell’istituto potranno vivere un’esperienza formativa riguardante il mondo del lavoro. In che cosa consiste? Il progetto nasce con l’obiettivo di colmare un vuoto professionale nel mercato italiano delle gallerie d’arte. I ragazzi avranno l’opportunità di essere seguiti da specialisti attraverso un percorso culturale, artistico, sociale ed economico della durata di tre settimane. Questa viaggio avrà luogo in Slovenia, a Maribor e la partenza è fissata il 4 febbraio prossimo. Il progetto, a cui partecipano altre diciassette scuole della Regione Lazio, servirà alla formazione di Art Gallery Manager (AGM). L’AGM ha la responsabilità del buon andamento della galleria d’arte, cura i rapporti con i clienti e con gli artisti, si occupa di selezionare le opere, di coordinare l’allestimento dello spazio espositivo, di stimare i rischi e definire gli stanziamenti economici. Un progetto quindi coerente con le finalità formative del liceo artistico, grazie al quale lo studente si misura nella pratica viva ed economica delle Arti e della loro circolazione nel mondo.
L’Erasmus offre l’opportunità di confrontarsi con altri mondi oltre le frontiere italiane, ambizione forte coltivata ormai da tutti i giovani studenti universitari. L’aspetto importante è che il Calcagnadoro sta già preparando “al trampolino di lancio” un gruppo di suoi studenti liceali, i più motivati e preparati. Gli studenti hanno già svolto a scuola una formazione specialistica nella quale venivano chiariti e appresi i procedimenti per ideare una mostra: dall’analisi dei dati di contesto alla costruzione del budget e ricavi, dalla realizzazione di dossier e relativi cataloghi all’allestimento museografico. Alla fine di questo percorso verrà acquisita l’abilità di coordinare al meglio e in modo equilibrato le diverse fasi di realizzazione di un evento espositivo. I punti di forza dell’esperienza, al di là delle competenze di base specialistiche, risiedono nel confrontarsi con diversi ambienti e culture sentendosi parte di una società globale basata sul mondo del lavoro e della cooperazione.
Non c’è dubbio che l’Erasmus produce e garantisce uno scambio interculturale non paragonabile a nient’altro dal punto di vista della formazione e della crescita individuale. Nell’animo di uno studente che ha partecipato all’Erasmus nulla sarà come lo si era lasciato. Grazie allo spirito d’iniziativa di alcuni professori, il Liceo Artistico di Rieti potrà vantare la grande opportunità di aver partecipato ad un progetto internazionale in grado di far apprezzare il nostro grande patrimonio culturale, anche locale.

Chiara Fiordeponti e Ines Millesimi

condividi su: