Luglio 2019

EVENTI E MANIFESTAZIONI

IL DRAGON BOAT ARRIVA NELLE ACQUE DEL VELINO

festa del sole

Prende il via da oggi il 51^ Palio della Tinozza.

Per tutta la mattina Fabio Piscicchia delegato provinciale Federazione Italiana Canoa Coni insieme all’istruttore Francesco Targusi della LNI Rieti Lago del Turano,  si metteranno a disposizione di quanti vorranno provare a solcare le acque del fiume ‘Pagaiando per l’ambiente’. Sarà eccezionalmente presente l’associazione ‘Pagaie in Rosa’ che si occupa di donne che hanno affrontato questa patologia e l’hanno combattuta appunto pagaiando a bordo di una grande imbarcazione il Dragon Boat con cui risaliranno il fiume Velino. "Abbiamo voluto coinvolgere in questa promozione della canoa e kajak anche l’associazione Lungovelino Caffè che fa già attività di rafting in queste acque. Il nostro sogno è poter un domani vedere il fiume solcato in lungo e largo da gente che passeggia in canoa.”

IL DRAGON BOAT

La pratica del Dragon Boat per le donne operate di tumore al seno nasce nel 1996 fa dalla volontà di un medico statunitense il Dr. Mckenzie che ha sperimentato, con un gruppo di donne pioniere, come, in contrasto con le teorie del periodo, il movimento ritmico e ciclico della pagaiata costituisse una sorta di linfodrenaggio naturale favorendo la prevenzione del linfedema. Questo allora giovane medico è stato determinante per la diffusione di questa disciplina che da allora è esplosa e ora conta decine di migliaia di donne operate in tutto il mondo, principalmente nei paesi anglosassoni.

Il messaggio è chiaro e forte è un atto di ribellione nei confronti di una malattia che ti vorrebbe costringere ad un muto e compassionevole isolamento. Quando indossi quella maglietta ti senti invincibile: comunichi a tutti che hai avuto un cancro al seno e che questo non ti ha assolutamente fermato.

condividi su: