Ottobre 2019

SALUTE

IL DG ASL D'INNOCENZO E IL SINDACO CICCHETTI TESTIMONIAL DELLA CAMPAGNA DI VACCINAZIONE

salute
Il direttore generale della Asl di Rieti Marinella D'Innocenzo e il sindaco di Rieti Antonio Cicchetti si sono sottoposti alla vaccinazione antinfluenzale; vaccini somministrati gentilmente dal dottor Giuliano Sanesi presso la sede del Distretto Rieti 1. L'iniziativa è parte di una campagna provinciale di sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza promossa dall'Azienda Sanitaria Locale di Rieti. 
Il vaccino è già disponibile negli studi dei Medici di Medicina Generale e negli Ambulatori vaccinali aziendali presenti in tutta la provincia di Rieti. Trentamila, al momento, le dosi in fase di distribuzione, 5 mila e 500 invece lettere nominative di invito alla vaccinazione per l’influenza, per lo pneumococco, per l’herpes zoster e per coloro che sono nati nel 1954 e soffrono di diabete.
Il vaccino viene offerto gratuitamente a tutte le persone di età compresa tra i 6 mesi a 65 anni affette da specifiche patologie croniche; bambini e adolescenti a rischio di sindrome di Reye; donne che si trovano al secondo e terzo trimestre di gravidanza; familiari e persone che si trovano in contatto con soggetti ad alto rischio; medici e personale sanitario; personale che lavora a contatto con animali; forze dell’ordine, VV.FF. e Protezione Civile.  Gli obiettivi della campagna vaccinale stagionale contro l’influenza sono la riduzione del rischio individuale di malattia, ospedalizzazione e morte e la riduzione dei costi sociali connessi con la morbosità e mortalità.   

Oltre al vaccino anti-influenzale si può effettuare la vaccinazione anti-pneumococcica gratuita che si fa una sola volta nella vita per proteggersi da pericolose infezioni respiratorie, quali la polmonite e, di malattie sistemiche, come meningite: è offerto oltre che a soggetti di qualunque età affetti da patologie croniche, anche a tutti coloro che abbiano compiuto 65 anni. 

L’influenza non va sottovalutata, soprattutto negli anziani e nelle persone affette da poli-patologie. Il vaccino è efficace e sicuro ed è il più importante strumento di prevenzione oggi disponibile, come dimostrato dalla ormai storica esperienza di chi ricorre alla vaccinazione in modo regolare e dagli studi epidemiologici finora realizzati. 

condividi su: