Dicembre 2018

NEWS

IL CAVALLO SCONFINA NEL TERRENO VICINO E IL PROPRIETARIO VIENE PICCHIATO CON UN FALCETTO

sicurezza

 Nella serata di ieri 28 dicembre, i militari della stazione Carabinieri di Rocca Sinibalda hanno tratto in arresto in flagranza di reato un uomo originario di Poggio Moiano, B.D., classe ‘51, già noto alle forze dell’ordine per i sui trascorsi giudiziari.

I Carabinieri durante un normale servizio di controllo del territorio, a seguito di una segnalazione pervenuta alla centrale operativa, sono intervenuti in località Casali di Monteleone Sabino, dove, in un terreno, era in corso una violenta lite tra due uomini, culminata in un’aggressione fisica.

Una volta intervenuti, i militari hanno appurato che la lite era scaturita da un diverbio tra l’uomo, poi arrestato, proprietario del terreno, e il vicino proprietario di un cavallo, accusato dal primo di aver lasciato sconfinare per l’ennesima volta il proprio animale nel terreno adiacente. al culmine del litigio, B.D. ha infine aggredito la controparte con un falcetto, procurandogli una ferita alla mano destra.

La vittima dell’aggressione dopo l’intervento dei Carabinieri è stata trasportata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Rieti dove ha ricevuto le cure del caso, mentre B.D. è stato dichiarato in arresto con l’accusa di lesioni personali aggravate. Su disposizione del sostituto Procuratore di turno presso la Procura della Repubblica di Rieti, l’arrestato è stato ristretto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

condividi su: