Settembre 2020

EVENTI E MANIFESTAZIONI

"H2O L'ACQUA FA CULTURA", SI INIZIA IL 10 SETTEMBRE

amministrazione

Dal 10 Settembre 2020 inizia la programmazione del progetto “H2O-L’ACQUA FA CULTURA (e la Cultura non fa Acqua!)” che continuerà fino a novembre.
Il progetto del SIMBAS il Sistema territoriale integrato dei musei, biblioteche e archivi dell’Alta Sabina e del Cicolano, è finanziato dalla Regione Lazio e prevede diverse azioni, di cui molte accessibili da remoto (conferenze, spettacoli, audiovisivi e altro ancora!).

Dalla terra all’acqua. In continuità con il primo Progetto “Terra Antica e Comunità in movimento”, nel 2020 il SIMBAS torna con un tema legato all’ambiente. Con “H2O – L’ACQUA FA CULTURA (e la Cultura non fa Acqua!)” il SIMBAS vuole offrire un panorama completo del patrimonio locale attraverso l’elemento che più di ogni altro caratterizza il territorio dell’Alta Sabina e del Cicolano, declinato nei suoi aspetti più importanti per la vita dell’uomo e per le sue attività sul territorio, dall’antichità ad oggi.
La ricchezza di sorgenti, corsi d’acqua, fiumi, laghi e canali fa del nostro territorio un ambiente di rara bellezza e dalle caratteristiche uniche al mondo, sia per la biodiversità che per la presenza di specie autoctone. Sin dall’epoca protostorica l’acqua e i paesaggi umidi hanno delineato le forme e le strategie insediative locali, dall’età protostorica ai Sabini, dalla bonifica romana a quelle papali, dagli abitati periferici alle scelte produttive.
Il Velino, il Salto, il Turano, i laghi del territorio con le varie trasformazioni antropiche hanno plasmato il paesaggio attuale. Il tema è stato declinato in quattro principali ambiti tematici, sviluppando percorsi e approfondimenti strettamente legati al territorio:
LA VITA – L’Acqua quale elemento irrinunciabile per la vita e per le scelte insediative nei nostri territori, per fini agro-pastorali, di trasformazione e di produzione, di igiene e salute.
L’ENERGIA E L’AMBIENTE – L’Acqua come parte essenziale del paesaggio, naturale e antropizzato, elemento da tutelare dal rischio inquinamento e risorsa per lo sfruttamento energetico in un’ottica di sostenibilità ambientale.
IL SACRO – L’Acqua nel rapporto tra umano e divino, durante le varie epoche e le diverse culture, attraverso la conoscenza di siti e oggetti archeologici, opere d’arte e santuari.
LA CREATIVITÀ – L’Acqua quale fonte di ispirazione per artisti (scrittori e poeti, pittori, scultori e fotografi, musicisti e attori), e al tempo stesso espressione di una comunità organizzata (fontane, fontanili e acquedotti che coniugano funzionalità ed estetica).

A seguito dell’emergenza nazionale causata dalla pandemia da Covid-19, a partire dal mese di marzo 2020 il Progetto SIMBAS “H2O-L’ACQUA FA CULTURA”, come tutte le iniziative culturali programmate per l’anno in corso, ha subito una profonda rimodulazione, nel rispetto delle norme emanate. Per evitare di stravolgere la vera mission del SIMBAS, che consiste anche nel favorire la massima partecipazione del pubblico alle attività delle sue strutture, nonché alla conoscenza dei loro territori, si è tentato di recuperare tutte le iniziative previste, ripensandone la fruizione da parte dell’utenza con modalità alternative, ma pur sempre inclusive e coinvolgenti, in un’ottica di distanziamento fisico, ma non sociale.
Un notevole sforzo di riorganizzazione che il SIMBAS ha messo in campo con lo scopo di mantenere vive le comunità, trovando diverse forme di aggregazione, anche tramite i social network, per sollecitare il pubblico a tornare “fisicamente” nei luoghi delle sue strutture, quando sarà possibile.
La strategia del “virtuale” (o da remoto) costituisce, per il momento, la migliore soluzione per non escludere potenziali fruitori, e consente di rendere disponibili, anche per il futuro, alcune attività che altrimenti sarebbero state annullate.
Il cambio di rotta imposto dall’emergenza non ha impedito al SIMBAS di realizzare un gioco da tavolo ed il catalogo a stampa della mostra virtuale, prodotti tangibili e “fisicamente” fruibili. L’obiettivo finale del progetto rimodulato consiste nel mantenere un contatto vivo e interattivo con il pubblico, che renda quest’ultimo protagonista delle attività del Sistema e non un semplice fruitore.
Le comunità del SIMBAS con le loro scelte e con le loro interazioni contribuiranno a promuovere l’offerta culturale anche presso quanti ancora non conoscono il nostro territorio, con l’obiettivo di attrarre anche l’interesse di non residenti e renderli partecipi di quanto abbiamo da offrire.

Alle ore 18.00 di giovedì 10 settembre si potrà assistere ad una breve presentazione del Progetto sul canale Youtube “Simbas Musei Biblioteche e Archivi Alta Sabina” (https://www.youtube.com/channel/UCPvJTukMnoj-2QtZfIgO0tQ) e sulla pagine facebook e social collegate.
Alle ore 21.00 sarà trasmesso il primo audiovisivo dei percorsi tematici “Conosci SIMBAS”, sul rapporto tra Acqua e Sacro nel nostro territorio, disponibile sia via web che sul digitale terrestre (canale 115 DTT e varie reti televisive locali).
Per informazioni su tutte le date e le attività è disponibile la brochure del Progetto, scaricabile dal sito www.simbas.it .

condividi su: