Dicembre 2018

LA SCALA DI BEAUFORT

FOOD BLOGGER, CHI SONO?

Storie e notizie dal mondo a cura de La Vitto

società

Parlare di cibo , scrivere di cibo, negli ultimi anni c’è stata una vera ossessione per questo settore, un mondo che somiglia molto alla borsetta di Mary Poppins, ogni tanto spunta una nuova tendenza da conoscere seguire e ove possibile, emulare.

Il sale rosa dell’Himalaya per dare la giusta sapidità al piatto, il tè Matcha per fare ravioli, la fava Tonka indispensabile in pasticceria e poi le cotture a basse temperature, quelle sottovuoto, potrei andare avanti per ore, è una continua novità.

In televisione lo chef è quasi sempre uomo, arrabbiato (per usare un eufemismo!)sguardo ipercritico stampato in faccia, outfit studiato sin nei minimi dettagli manicure inclusa e ove possibile,richiesta una certa prestanza fisica.

Gli Chef sono temuti e adorati, delle vere Star.

Sul web invece impazzano le food blogger quasi tutte donne, perché diciamocelo, in questo paese e nel mondo, sono le donne che stanno in cucina da sempre;cucinano per sé, per i compagni, i mariti, i figli e sono loro le vere Star.

Pensare a cosa cucinare tutti i giorni, tutto l’anno, sapendo che i commensali saranno sempre gli stessi o quasi, è un lavoro ben diverso che cucinare un piatto chic per la puntata di un programma.

Cosa si intende per food blogger?

Letteralmente sono coloro che tengono dei diari online (blog) sul cibo (food) preoccupandosi non solo di condividere una ricetta, spiegarla passo passo e fotografarla, ma ne raccontano le peculiarità, l’origine e parlano anche un po’ della propria vita, in modo da stabilire un contatto con il lettore.

Chi sono?

La vera food blogger non è una scrittrice, non è una fotografa e tanto meno una chef ,eppure se brava, racchiude in sé tutte e tre le cose.

Sono donne accomunate dalla passione per il cibo, non solo come mezzo di sostentamento ma come ricerca.

Si cimentano spesso in nuove esperienze culinarie: testano ricette antiche,le rivisitano,provano quelle lette nei libri per vedere se funzionano davvero, descrivono le caratteristiche di nuovi ingredienti.

Non da ultimo scelgono il piatto o la tovaglia giusta per solleticare il palato attraverso l’occhio, anche perché oggi l’immagine è indispensabile, bisogna mangiare prima con gli occhi e sul web non ci sarebbe altro modo!

Essere brava con la penna o meglio al pc è essenziale, perché spiegare efficacemente tutti i passaggi delle ricette e gli strumenti per realizzarle non è così semplice.

Il lettore potrebbe essere un neofito della cucina e non sapere la differenza tra una pirofila ed una padella?

Bisogna essere precise, dettagliate ma non troppo tecniche per far partecipe un pubblico più ampio.

Anche la fotografia del piatto conta, deve incuriosire, deve colpire, bisogna essere creative!

Perché lo fanno?

Non è il loro lavoro e non lo fanno per denaro.

Se volete arricchirvi facendo le food blogger, lasciate stare, non è un lavoro remunerativo e richiede impegno.

Solo pochissime riescono ad avere un minimo di profitto.

Se siete brave e seguite, cioè il numero dei vostri followers aumenta, potreste interessare qualche testata editoriale ed avere un ritorno di immagine,magari una vostra rubrica su un settimanaleoppure attirare l’attenzione delle aziende che vorranno mettere banner pubblicitari sul vostro blog, iniziando così a guadagnare qualcosa.

Le food blogger sono una comunità virtuale di persone unite da una passione che sentono la necessità di esprimere.

Attraverso la retecondividono un po’ di sé con gli altri, anche perché nelle cose che facciamo e soprattutto in cucina, mettiamo un po’ di ciò che siamo o che vorremmo essere, sempre.

condividi su: