Novembre 2020

FONDAZIONE VARRONE: OLTRE 5 MILIONI DI EURO PER IL REATINO

Resi noti i piani del triennio 2021-2023

Oltre 5 milioni di euro: è la somma che la Fondazione Varrone destinerà al reatino nel triennio 2021-2023 attraverso la realizzazione di progetti propri e il finanziamento di iniziative di soggetti terzi. È quanto prevede il Documento programmatico previsionale pluriennale predisposto dal consiglio di indirizzo sulla scorta delle indicazioni raccolte con la chiamata pubblica al territorio dell’agosto scorso e approvato il 28 ottobre. “Un tempo incognito – dice il presidente della Fondazione Antonio D’Onofrio - nel quale entriamo nel pieno di una emergenza sanitaria che rischia di lasciare sul campo pezzi importanti di economia e con essa la sicurezza e il futuro delle famiglie e dei giovani. Questo non scoraggerà, anzi intensificherà gli sforzi della Fondazione in termini di proposta e di stimolo, perché il territorio sappia cogliere anche le opportunità offerte da questa crisi mondiale e possa riorganizzarsi di conseguenza”. Insieme al Documento di Programmazione Pluriennale che ha indicato in 5,4 milioni di euro le risorse per il prossimo triennio, è stato approvato il Documento previsionale 2021 predisposto dal consiglio di amministrazione che fissa a 1,8 milioni di euro il volume dell’attività erogativa del prossimo anno, in leggera flessione rispetto al biennio precedente. Una scelta prudenziale comune a molte Fondazioni in un periodo di forte volatilità dei mercati, dettata dalla necessità di salvaguardare la stabilità patrimoniale dell’ente e con essa l’attività futura. Le risorse saranno così ripartite: 600 mila euro per il settore Educazione, istruzione e formazione, 400 mila euro per lo Sviluppo locale, 300 mila euro per Arte, attività e beni culturali, 300 mila euro per Volontariato, filantropia e beneficienza; i 150 mila euro degli altri settori sono stati ripartiti equamente tra Sport, Salute Pubblica e Protezione ambientale. Il consiglio di amministrazione si è riservato una quota parte di 50 mila euro per progetti propri. Alla luce della situazione di incertezza legata alla pandemia, le risorse destinate alla Salute pubblica potrebbero essere incrementate.

16_11_20

condividi su: