Novembre 2019

CALCIO*

FC RIETI, CANEO "DOMENICA BERRETTI IN CAMPO? NON SI GIOCA COSÌ. VADO VIA"

calcio

Giocatori in sciopero, niente allenamento neanche questa mattina, Pavarese giunto a Rieti come dirigente dell’area tecnica che in meno di un mese lascia il suo incarico, segretario generale senza stipendio da Luglio che rimette il suo incarico delle mani della proprietà, luce temporaneamente staccata allo Scopigno e al campo di allenamento Ciccaglioni, collaboratori ridotti a salvare il salvabile senza una guida, questo alle ore 10 dal Piazzale del Manlio Scopigno è cio che si respira in un andirivieni di tifosi, curiosi, appassionati che chiedono lumi si quanto sta accadendo.
"Io domani vado a casa, sono stato preso dalla proprietà subentrante. Ci sono ragazzi che non possono pagare gli affitti degli appartamenti, altri che non hanno neanche le possibilità per i pasti. Oggi hanno staccato la luce allo stadio Scopigno, ci vuole qualche giorno per la riattivazione dell'utenza."  Queste le parole di Bruno Caneo ai microfoni di Radio Gamma e diffuse su TuttoReggina.com, che lasciano trasparire che domenica andrà in scena un’altra Rieti. Si parla della discesa in campo della Berretti (sembra che la società sia intenzionata a schierare domenica la formazione guidata da Antonio Maschio n.d.r.), decisione sulla quale così si esprime Caneo “Io spero per tutti quanti, per la dignità di tutti, che non si giochi con i ragazzi. Non è la regola e non è il modo di poter fare il calcio”.
Il tutto lascia presagire che la partita di domenica sia sempre più a rischio e la speranza è che in qualche studio legale romano ci sia una soluzione dietro l’angolo.

condividi su: