Aprile 2019

LIBRI

"EMOZIONI PRIVATE UNA BIOGRAFIA PSICOLOGICA" IL LIBRO DI AMALIA MANCINI SU BATTISTI

musica

E' stato presentato il nuovo libro della giornalista e scrittrice reatina Amalia Mancini dal titolo “EMOZIONI PRIVATE. Lucio Battisti una biografia psicologica” un libro sulla vita del nostro amato artista.  

E’ un testo prezioso nella sterminata bibliografia battistiana. La vita e le opere del grande artista scomparso vent’anni fa sono oggetto di un’accuratissima ricerca di informazioni condotta attraverso i giudizi di chi lo ha frequentato più da vicino, a cominciare da Mogol, che in una lunga conversazione con l’autrice svela molti segreti della sua amicizia e della sua fertile collaborazione con Lucio.

La ricerca effettuata da Amalia Mancini mette in luce una personalità che nei suoi tratti esteriori e nei suoi discreti comportamenti di uomo di spettacolo non manifestava a tutti la sua intima essenza, così bene trasmessa invece nella sua musica. Già nella prima parte del volume sono posti in rilievo quei temi che verranno poi ripercorsi nella seconda parte, che analizza le singole opere: il tema dell’amore, della malinconia, della libertà, della natura, dell’ecologia, della paura, dell’alienazione, della solitudine, del timore di una catastrofe naturale e umana.

«Ascoltare significa qualcosa» dice Lucio, e riascoltare può essere un’operazione stimolante e coinvolgente. Questo libro, perciò, stimola e coinvolge trascinando a sua volta il lettore che viene sospinto a risentire parole e musica dell’opera di Lucio Battisti, immortale nel suono e nel ricordo.

Reatina come Lucio, anche se da tempo residente a Roma, già in passato Amalia Mancini che svolge attività giornalistiche interessandosi dei vari fenomeni culturali che riguardano la musica, il teatro, il cinema, la letteratura, l’arte e le problematiche giovanili aveva affrontato questo tema in  “Lucio Battisti l’enigma dell’esilio.”

L’autrice ha voluto inserire nel libro alcune immagini di Alberto Agostini, fotografo di Poggio Bustone, che sembravano ritrarre scene tratte dalle canzoni di Battisti.

condividi su: