Giugno 2018

PROVINCIA

EMOZIONI NEL CUORE D'ITALIA, BARICCO A CITTAREALE ED AMATRICE

Con lui Valeria Solarino e Nicola Tescari

spettacolo

Ultimo appuntamento con le proposte della Fondazione Romaeuropa per Emozioni nel cuore ’Italia,l'iniziativa promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e dalla Regione Lazio che si svolge nel mese di giugno 2018 nelle aree laziali colpite dal terremoto. 

Dopo lo spettacolo di Ascanio Celestini e le coreografie aeree della Compagnia Il Posto, è Alessandro Baricco a portare in scena Palamede. L'eroe cancellato il 23 Giugno a Cittareale e il 24 Giugno ad Amatrice. Con lui la talentuosa Valeria Solarino e il musicista Nicola Tescari

Guerriero valoroso della guerra di Troia, Palamede non compare in nessuno dei poemi omerici. Di lui parla Euripide che lo ricorda come l’inventore dell’alfabeto greco e della scrittura, della moneta, del gioco degli scacchi, perfino di tattiche militari. Palamede fu un intellettuale colto e raffinato, oltre che un uomo coraggioso, che ebbe la sfortuna di incrociare sul suo cammino Odisseo, anche’esso geniale ma in tutt’altro modo: più sulfureo e meno trasparente, brillante, astuto e furbo. 

In Palamede. L'eroe cancellato, Alessandro Baricco ha riscritto la vicenda di uno degli eroi greci più attrattivi dell’epica classica seppur rimasto marginale alla Storia, una vittima emblematica dello scontro tra classi dirigenti politiche e intellettuali. Palamede e Odisseo  incarnano  lo scontro tra visioni del mondo: l’illuminismo da una parte e l’oscurantismo dall’altra; la classe dirigente progressista l’uno e quella tradizionalista l’altro.

“Più che uno spettacolo, si tratta di un happening, un’ora in cui cui il pubblico sarà coinvolto in questa storia che sa dell’incredibile e che oggi diventerebbe un vero e proprio caso giornalistico”, spiega Baricco  “Anche io non sapevo assolutamente nulla della sua esistenza”, precisa l’autore di libri ‘cult’ e tutti bestseller  “Anni fa, mentre studiavo l’Iliade per portarla a teatro, tra tutte quelle storie indimenticabili, incontrai anche la sua e ne rimasi affascinato. Decisi, così, che l’avrei raccontata in un libro, ma poi decisi di farne uno spettacolo teatrale"

condividi su: