Agosto 2018

NEWS

EMISSIONE DELLA MONETA DA 5 EURO DEDICATA AD AMATRICE

Il 6 agosto 2018, l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato emetterà la moneta bimetallica da 5 euro dedicata ai tesori artistici di Amatrice.

Raffigurato il Duomo di Amatrice, in versione FDC, millesimo 2018, da cedere, in appositi contenitori, ad enti, associazioni e privati italiani o stranieri. Dritto: la Chiesa di Sant’Agostino di Amatrice, opera architettonica romanico-gotica di derivazione abruzzese; sullo sfondo, particolare del rosone della facciata della chiesa. Nel giro, la scritta «repubblica italiana»; in basso, particolare architettonico della chiesa; Rovescio: particolare dell’affresco della Chiesa di Santa Maria delle Grazie, conosciuta anche come Santuario dell’Icona Passatora, nelle vicinanze di Ferrazza, frazione del comune di Amatrice, raffigurante la Madonna in trono col Bambino, nell’atto di sorreggere la città. Nel campo di sinistra, il valore «5 euro» e «R», identificativo della Zecca di Roma; a destra, l’anno di emissione «2018» e, in esergo, la scritta «AMATRICE» e il nome dell’autore «MOMONI»; sul bordo: bordo poligonale a sedici lati. La chiesa di Sant’Agostino è una chiesa cattolica, quattrocentesca situata ad Amatrice, in provincia di Rieti. La chiesa si trova a 955 m s.l.m., all’estremità sud orientale della cittadina. La chiesa fu eretta ad opera dei monaci Agostiniani nel 1428 e intitolata a San Nicola di Bari. La targa sulla facciata attribuisce la costruzione all’architetto Giovanni dell’Amatrice. Inizialmente sorgeva accanto alla Porta Carbonara (ancora esistente) e ai torrioni del fortino che insieme alle mura protesse la cittadina fino al 1528, anno in cui Amatrice venne messa a ferro e fuoco da Carlo V. Nel XVIII secolo la chiesa venne dedicata a Sant’Agostino.

condividi su: