Ottobre 2019

ELEXOS EX SCHNEIDER: NECESSARIO RIAPRIRE SUBITO CONFRONTO AL MINISTERO

lavoro

Si è svolta ieri, presso lo stabilimento Elexos ex Schneider, l'assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori per fare il punto sull'annosa vertenza che vede coinvolti 43 lavoratori ex Schneider. Dopo l'accordo sulla cassa integrazione per cessazione di attività, sottoscritto ad Agosto che di fatto ha scongiurato i licenziamenti, è necessario adesso utilizzare questi mesi per trovare una soluzione industriale ed occupazionale per evitare che ci si ritrovi alla fine dei 12 mesi di cassa con i lavoratori licenziati.
"Come OOSS abbiamo fatto una richiesta d'incontro alla Regione Lazio e al Ministero dello Sviluppo Economico per riaprire il confronto e dar seguito agli impegni presi ma ad oggi non abbiamo avuto ancora la data dell'incontro.
Al Ministero abbiamo chiesto di convocare Schneider perché è insieme alla multinazionale francese che vogliamo trovare una soluzione visto che è ancora proprietaria del sito reatino ed è la società con la quale abbiamo sottoscritto l'accordo nel 2015. Dato che Elexos ha dichiarato la cessazione di attività, Schneider adesso deve dirci cosa intende fare per trovare una soluzione industriale e far ripartire lo stabilimento.
Al termine dell'assemblea si è deciso, insieme alle lavoratrici ed ai lavoratori, che se non arriverà la convocazione nei prossimi giorni ci mobiliteremo come sempre per andarci a prendere l'incontro. Il sostegno di tutte le istituzioni è stato fondamentale per scongiurare a luglio i licenziamenti lo sarà anche oggi per trovare un soluzioni che i lavoratori attendono da anni.

Fim Cisl Vincenzo Tiberti
Fiom Cgil Luigi D'Antonio
Uilm Uil Franco Camerini

Rsu Elexos ex Schneider

condividi su:
ELEXOS:
lavoro