Ottobre 2018

EVENTI E MANIFESTAZIONI

E' AVVENUTO A RIETI? EBBENE SI'!

Il racconto del Rieti e Sabina Film Festival

spettacolo
Il 22 Settembre il Teatro Vespasiano ha contenuto, come un vero e proprio vaso di Pandora, una moltitudine di contenuti che per la prima volta sono stati portati a Rieti.
Installazioni di Realtà Virtuale, esibizioni di Canto di un Soprano giapponese, la Premiazione dei Migliori Film, Cortometraggi e Documentari del Rieti e Sabina Film Festival, le performance di un grande comico della scuola napoletana, la commemorazione delle Vittime di Accumoli ed Amatrice, il ringraziamento alla città di Ito, i video dei maestri d'arte ed un mini-concerto con Piano, Sax, Soprano, con infine il lancio di Workshop con grandi maestri di cinema mondiale.
Tutto questo in una sola serata ?
Tutto questo è successo a Rieti?
Tutto questo è avvenuto dentro lo stupendo teatro Flavio Vespasiano?
L'Associazione Culturale Fotonica, guidata e coordinata dal presidente Nico Toffoli, per l'occasione Presidente e Direttore Artistico del RIETI E SABINA FILM FESTIVAL, ha fortemente voluto questa kermesse.
Un territorio ferito ed ancora convalescente (lungo degente) dalla crisi economica e dal devastante sisma aveva e tutt'ora ha bisogno di ricevere stimoli esterni per crescere, ripartire anche cambiando i propri connotati, proponendosi in maniere nuove rispetto a quelle abituali, diventando "teatro" di nuove attività per stimolare nuovi ed imprevedibili risultati.
L'arte, in questo caso il Cinema, la settima arte può fare anche questo. Se lasciata lavorare e non contrastata ma aiutata , lasciandola libera di esprimersi.
Presenti alla manifestazioni il Vice Sindaco Daniele Sinibaldi e l'assessore alla Cultura del Comune di Rieti,  il Professor Gianfranco Formichetti, l'incaricata del comune per gemellaggi internazionali, Elisabetta Occhiodoro, il Dottor Marco Iacomelli, rappresentante della Fondazione Italia-Giappone, il CEO della Impersive Guido Geminiani, società leader mondiale della Realtà Virtuale, Cosimo Fiore, Amministratore di Movea, i registi di short film in concorso Romeo Conte e Fabrizio Apolloni, insieme ad Inti Carlodalatri e la rappresentante del film vincitore della categoria "Fuori Concorso Premio Speciale Fotonica direttamente da Israele Noa Cacharel. Erano inoltre presenti Giancarlo Cantonetti, sponsor delle targhe dei vincitori di categoria, Paolo Toffoli artefice di numerose iniziative formative per i giovani di Rieti, Federico Toffoli, funzionario BNL Centrale.
La Giuria di livello Internazionale aveva un Presidente d'eccezione Michael Margotta, Actor's Coach mondiale e attore premiato con un Emmy Awards nel 1976, al quale è stato dedicato un video sui suoi metodi d'insegnamento e sulla celebre lista d Francis Ford Coppola del film "Il Padrino", nel quale Michael era la scelta successiva ad Al Pacino, ad Hal Yamanouchi, attore internazionale di nascita Giapponese, con un suo show reel dei vari film ai quali ha partecipato tra i quali "Wolverine-L'immortale", Patrizia de Santis, Agente di Spettacolo, Actor's Coach del Metodo Cubbuck unica autorizzata in Italia, Max Czertok, Produttore e distributore Internazionale, grande esperto di Cinema mondiale ed italiano ed infine Vittorio Sodano, maestro della scuola del make-up italiano nel mondo, con due nomination all'Oscar per "Apocalypto" ed "Il Divo".
Gradito ospite il grande attore e regista Pino Amendola, indimenticabile scugnizzo in "Operazione San Gennaro" accanto ad un'icona del cinema italiano e mondiale come Totò, per presentare il suo prossimo film in uscita nelle sale, "Anima".
Ad inizio della cerimonia sono state commemorate le vittime del Sisma di Accumuli ed Amatrice, ed ha ritirato il premio speciale del RSFF l'assessore On. Gianfranco Formichetti per conto del Sindaco di Accumuli.
Elisabetta Occhiodoro ha ritirato il premio per il gemellaggio Rieti - Ito, per la esemplare collaborazione delle due città anche in occasione del Sisma del 24 Agosto 2016.
Dopo una presentazione del Giappone dal punto di vista culturale ed artistico il Soprano Yasko Fujii ha cantato la versione acappella dell'Inno nazionale giapponese.
Di seguito la premiazione dei vincitori del Festival, tra i quali il miglior Lungometraggio, "Pechorin" dalla Russia, il miglior Cortometraggio, "Birthday" dall'Italia, il miglior Documentario, "ChenChen" coproduzione China/Germania, ed il premio Fotonica "Tikkun" da Israele.
La serata è stata conclusa con alcune piéces del Maestro Angelo Inglese, insieme ad Adriana Giancaspro al Sax ed al Soprano Yasko Fuji, in alcuni brani originale del Maestro Angelo Inglese Sr. del quale ricorreva il centenario della nascita.
A fine cerimonia sono stati lanciati i workshop di Michael Margotta, Vittorio Sodano, Patrizia de Santis, Hal Yamanouchi.
Non si può prescindere parlando della stupenda serata dal parlare di Metis Di Meo, la cui straordinaria professionalità può essere pareggiata dalla indicibile bellezza e grazie femminile, che ha condotto magistralmente e con armonia la Serata di Gala.
Questo è un appuntamento, al il Festival che verrà... l'anno prossimo.

per saperne di più cliccate qui

condividi su: