Aprile 2019

SALUTE

"È GIUSTO CHE UN DISABILE DEBBA RIVOLGERSI ALLA SANITÀ PRIVATA?"

La lettere di sdegno di un disabile

sanità

Riceviamo e pubblichiamo da Mariano Gatti, disabile in carrozzina, una segnalazione relativa a disfunzioni dell'Azienda Sanitaria di Rieti. In particolare si parla di prenotazione Urgente per gravi problemi di salute.

Mariano lamenta il fatto che pur avendo un'impegnativa in cui il proprio dottore aveva segnalato la necessità di una esame ecodoppler urgente da effettuarsi quindi entro dieci giorni, per la mancata disponibilità  di appuntamenti da prenotare tramite CUP, come spesso accade, ha dovuto rivolgersi ad un ambulatorio privato.  

"Il sottoscritto Gatti Mariano  invalido su sedia a rotelle fa presente che per risolvere un problema di salute, e fare un ecodoppler e’ dovuto andare a pagamento dopo che nella ricetta del dottore e’ stata messa sull’apposita casella urgente vistita a 10 giorni. Alla data odierna dal 26/3/2019 ancora non ho avuto uno spazio per effettuare la visita, questa e’ mancanza di organizzazione, infatti l’azienda AUSL di Rieti pensa solo all’aspetto economico e non a curare chi sta male, Non si rispettano nemmeno le leggi che prevedono la precedenza negli uffici alle persone disabili e alle donne incinta. "

condividi su: