Dicembre 2018

PERSONE & PERSONAGGI

DI PADRE IN FIGLIO

Mario Cenciarelli in mostra

persone

Nel dna rimangono tracce di passioni e predisposizioni artistiche. Testimone Mario Cenciarelli che il 22 dicembre in via Roma inaugurerà una nutrita mostra dei suoi quadri e delle opere paterne, nei bellissimi locali messi a disposizione a titolo gratuito da Paoletto.

“Pittore decoratore, mio padre Saturno ha lasciato opere nella Cattedrale di Rieti, ha restaurato la cappella decorata da Calcagnadoro, realizzava tutti i presepi nelle Chiese reatine,  prendendosi cura personalmente della realizzazione di quello  di Santa Maria, lasciando in eredità il compito a mio fratello, poi scomparso. Esposta troverete  copia della scenografia realizzata per la Cattedrale. Essendo nato in via S. Liberatore, papà come tanti altri ragazzi di allora, era andato ‘a bottega’ dal celebre artista”. Persino durante la chiamata alle armi il tratto di Saturno fu indispensabile, al fronte ricopriva il ruolo di ‘rivelatore di confini’ e quando scriveva  a sua moglie cartoline con sue notizie, vi disegnava ad acquarello od inchiostro di china. Delle piccole opere d’arte ora incorniciate.

Durante i lunghi anni passati dietro i libri contabili il figlio Mario si è concesso delle piccole pause durante le quali dedicarsi a questo hobby, con una produzione sempre più consistente, in uno studio il cui soffitto decorato già predispone all’ispirazione. “Incontrai prima di andar via dalla Banca d’Italia, un pittore, Ezio Pozzoli di Bergamo, il quale vedendomi scarabocchiare,  mi suggerì di iniziare a realizzare dei quadri. Nell’85 quando rivestivo il ruolo di amministratore dell’Abbazia di Farfa incontrai un maestro di pittura, insegnante nella stessa scuola in cui aveva insegnato Calcagnadoro. Coincidenze ricorrenti...”

condividi su: