Settembre 2020

TERREMOTO

CROLLI ATER AMATRICE, CONDANNATI I 5 IMPUTATI

cronaca

E' giunto nella mattinata di oggi il dispositivo inerente il processo per i crolli di Piazza Sagnotti ad Amatrice dove persero la vita 18 persone. Una sentenza di condanna per i 5 imputati con pene maggiorate rispetto a quanto chiesto dal PM Maruotti in sede di udienza finale. Secondo il giudice del Tribunale di Rieti quindi il crollo è avvenuto a causa del terremoto ma con evidenti colpe di progettisti ed impresari. Confermando l'accusa di omicidio colposo plurimo si attesta infatti definitivamente  come sussistano chiare responsabilità dovute a negligenza, imperizia o noncuranza di determinate circostanze o linee guida, tanto da potersi ritenere che la struttura sarebbe potuta crollare anche da sé, senza l'intervento del terremoto. Per questo motivo agli imputati sono state comminate pene fino a 9 anni di reclusione per un totale che supera i 35 anni di carcere. I familiari in lacrime hanno quindi chiarito che giustizia è stata fatta. Si attende ora la motivazione della sentenza e l'eventuale volontà per i condannati di ricorrere in appello.

08_09_20

condividi su: