Febbraio 2020

EVENTI E MANIFESTAZIONI

COVID-19: SPECIAL OLYMPICS ITALIA, ANNULLATI GIOCHI NAZIONALI ESTIVI VARESE 2020

sport
"Avvertendo il dispiacere e il rammarico di tanti nei confronti della decisione di annullare i prossimi Giochi Nazionali Estivi Special Olympics di Varese, come direttore regionale del Team Lazio condivido la decisione della presidenza e del consiglio direttivo, alla luce dell’emergenza sanitaria legata all’evolversi del contagio del Covid-19 - commenta  Stefania Cardenia, direttore regionale Special Olympics Italia Team Lazio Special Olympics Italia - Per quanto dolorosa, questa scelta andava fatta. L’organizzazione dei Giochi avrebbe mosso a vario titolo e complessivamente oltre 8mila persone, mettendo in moto un’intensa attività di preparazione soprattutto negli ultimi 100 giorni, proprio quelli che ci separano da quella che sarebbe stata la data d’inizio, il 13 giugno. È proprio in questo periodo che l’impalcatura di una complessa macchina organizzativa si struttura e prende forma, creando le premesse per una manifestazione come i nostri Giochi nazionali. Con tanti incontri, riunioni con enti e istituzioni, confronti e fondamentali momenti di formazione per i volontari delle scuole locali che alla luce dell’attuale situazione non sono più programmabili, mandando a monte un calendario che a questo punto avrebbe avuto già la necessità di raccogliere le sue preiscrizioni. Da organizzatrice di tanti eventi Special Olympics conosco concretamente cosa significhi l’impegno e la delicatezza dei mesi che precedono un grande evento nazionale. Pertanto, seppur a malincuore, sostengo la dolorosa decisione di rinunciare ai Giochi di Varese 2020, consapevole che l’impegno messo in campo fino ad oggi costituirà un’importante eredità da far fruttare nel futuro, perché questa provincia lombarda avrà sicuramente una nuova opportunità di ospitare un grande appuntamento come quello per cui fino ad oggi si è impegnata tanto. 
L’attività di Special Olympics non può e non vuole essere fermata. Perché - nel pieno rispetto delle disposizioni e normative che si andranno profilando nei prossimi mesi - organizzeremo localmente, nella nostra regione come in tutta Italia, tanti altri eventi Special Olympics per dar modo a tutti i nostri Atleti e ai loro Team di esprimere la loro passione e vivere in pieno l’atmosfera dell’evento per cui si sono preparati per tutta la stagione. Tali manifestazioni, esigendo spostamenti più limitati e un soggiorno più breve, rappresentano un impegno meno complesso e più facilmente gestibile, consentendo di coinvolgere in modo capillare tante province. Il fuoco della passione e dell’inclusione rimarrà sempre acceso. "
28_02_20
condividi su: