Marzo 2020

COSA RISCHIA CHI TRASGREDISCE QUANTO DISPOSTO DAI DECRETI

giustizia

(di SimoVu) Quanto previsto dal recente DPCM restringe di molto libertà che eravamo abituati ad avere da molto tempo. E' fuor di dubbio che la più grave restrizione è quella alla libera circolazione che in questi giorni verrà applicata su tutto il territorio nazionale.La normativa di rango primario è cogente per tutti e implica delle responsabilità di tipo penale per chi la trasgredisce. Si va da una serie di sanzioni poco gravi per i comportamenti meno pericolosi ad una sanzione invece molto penalizzante per chi, risultato positivo al virus, viola la quarantena ed esce di casa. Dichiarare il falso in una autocertificazione è reato previsto dall'art.483 del Codice Penale e la sanzione è quella della reclusione fino a due anni. Chi invece, risultando positivo al test, si allontanerà dalla propria abitazione potrà essere perseguito anche per tentate lesioni personali. Se dalla condotta pericolosa rileva il contagio e la morte di altre persone il reato ipotizzabile è l'omicidio colposo fino alla fattispecie più estrema dell'omicidio volontario con arresto in flagranza del colpevole in entrambi i casi. Rileva inoltre una differenza determinante che nelle ultime ore sta facendo vivere nel dubbio parecchie persone. La differenza tra la semplice sanzione amministrativa e l'ammenda. Quella che comunemente viene chiamata multa, ad esempio per le violazioni del codice della strada, in realtà è denominata a livello giuridico sanzione amministrativa. Essa si risolve obbligando il cittadino al pagamento di una somma di denaro. L'ammenda invece rileva sul piano di diritto penale essendo una pena alternativa alla reclusione,per i reati meno gravi lo Stato cioè può imporre il pagamento coattivo di una somma di denaro al soggetto colpevole. In realtà a ben vedere entrambe le tipologie di sanzione sembrano far leva sulla tasca del cittadino.E' così ma l'ammenda è molto più grave perché è accertata all'esito di un processo e rimane nel casellario giudiziario come condanna penale per molto tempo. E' quindi bene fare attenzione in questi giorni per non rischiare di dover affrontare anche un processo alla fine di questo periodo di crisi nazionale.

condividi su: