Marzo 2020

CONTE "CHIUDIAMO TUTTE LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE NON NECESSARIE"

Chiusa ogni attività produttiva non necessaria, ha annunciato Conte, specificando che continueranno a rimanere aperti supermercati, farmacie, banche, trasporti pubblici necessari. "Rallentiamo il motore produttivo del Paese, ma non lo fermiamo. E' una decisione che si rende necessaria oggi per cercare di contenere l'emergenza", ha detto il premier. “Restano aperti i supermercati, quindi senza restrizione di orari, non c'è bisogno di mettersi in fila in lunghe code e preoccuparsi inutilmente.  I lavoratori  delle attività non essenziali continueranno, se possibile, ad essere in modalità smart working.  Chiudono quindi uffici, negozi, fabbriche non insidpensabili. È la “serrata” decisa dal Governo che il premier Giuseppe Conte ha annunciato dopo una giornata di pressing da parte di Regioni, Comuni e sindacati per ulteriori restrizioni in chiave nazionale allo scopo di fermare l’avanzata del contagio di coronavirus. "Proteggiamo la vita:  se venisse meno un anello della catena saremmo persi."

condividi su: