Marzo 2020

CONFCOMMERCIO, ULTIME MISURE NAZIONALI E REGIONALI

commercio

Evidenziamo  le misure di interesse per commercianti ed imprenditori, inserite nell'ultimo decreto della Presidenza del Consiglio  in tema di contagio alla epidemia del Covid-19 (nuovo Coronavirus). Tali misure sono state inoltre estese dall'ordinanza della Regione Lazio, che ha inoltre previsto la chiusura anche di piscine, palestre e centri benessere, oltre ad una serie di disposizioni previste per chi arriva dalla Lombardia e dalle province maggiormente interessate dalla epidemia.

Misure ex Art. 2 del DPCM 8 marzo:
a) sono sospesi i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato allo svolgimento di servizio pubblico
b) sono sospese manifestazioni, eventi e spettacoli di qualsiasi natura ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali svolti in ogni luogo  sia pubblico che privato
c) sono sospese le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione
d) e’ sospesa l’apertura dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’ art. 101 del codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22/1/2004, n. 42;
e) svolgimento dell’attività di ristorazione e bar con obbligo, a carico del gestore, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione
f) E’ fortemente raccomandato presso gli esercizi commerciali diversi da quelli della lettera precedente, all’aperto e al chiuso, che il gestore garantisca l’adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro tra i visitatori;
g) sono sospesi altresì gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonchè delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno degli impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico, in tutti i casi, le Associazione e le Società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenente il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano. lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammesse esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro di cui all’allegato 1 lettera d.

Sia il Decreto nazionale che l'Ordinanza regionale sono disponibili, insieme ad un cartello scaricabile per gli esercizi commerciali, sulla pagina del sito di Confcommercio Lazio Nord.

condividi su:
UN BUON INIZIO PER UN BUON RISVEGLIO
commercio, manifestazioni
ESORDIO DEI VENERDI' D'ESTATE
commercio, spettacolo