Marzo 2020

CONFARTIGIANATO: DA SAN.ARTI. MISURE STRAORDINARIE PER FRONTEGGIARE EMERGENZA COVID-19

La bilateralità artigiana continua la sua opera incessante a fianco di imprese e lavoratori. è la volta di San.arti. – Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i lavoratori dell’artigianato, il cui Cda ha recentemente approvato alcune misure straordinarie indispensabili in questo momento così difficile per il Paese.
Nello specifico, le misure straordinarie consistono in:
- Sospensione della contribuzione a San.arti. da parte delle imprese artigiane attualmente aderenti al Fondo, con le stesse modalità previste per la contribuzione obbligatoria;
- Rimborso delle franchigie versate dagli iscritti per prestazioni erogate dal 24 febbraio 2020 al 31 di ottobre 2020 tramite rete convenzionata Unisalute;
- Riconoscimento di un’indennità straordinaria di 40 euro per ogni notte di ricovero per un periodo non superiore a 50 giorni per tutti gli ISCRITTI, sia dipendenti che volontari, che risultassero essere positivi al virus COVID-19 dal 24 febbraio al 31 giugno 2020. Nel caso si rendesse necessario un periodo di isolamento domiciliare, a seguito di positività al virus, l’iscritto avrà diritto a un’indennità di € 30,00 al giorno per ogni giorno di permanenza presso il proprio domicilio per un periodo non superiore a 14 giorni all’anno;
- Riconoscimento di un’indennità straordinaria di 40 euro per ogni notte di ricovero per un periodo non superiore a 50 giorni per tutti i TITOLARI, anche NON ISCRITTI, di aziende artigiane versanti a San.arti. e che risultassero essere positivi al virus COVID-19 dal 24 febbraio al 31 giugno 2020. Nel caso si rendesse necessario un periodo di isolamento domiciliare, a seguito di positività al virus, l’iscritto avrà diritto a un’indennità di € 30,00 al giorno per ogni giorno di permanenza presso il proprio domicilio per un periodo non superiore a 14 giorni all’anno;
- Distribuzione gratuita di 12.000 flaconi di igienizzante per le mani. Infine, come segno tangibile della solidarietà del mondo artigiano verso l’enorme sforzo che sta facendo l’Italia per vincere la battaglia contro una malattia così insidiosa, il Cda ha deciso di donare un 1 milione di euro alla Protezione Civile finalizzato all’acquisto di materiale sanitario e al sostegno delle strutture ospedaliere pubbliche.
“La bilateralità artigiana sta dimostrando quanto fosse sensata la scelta fatta anni fa da Confartigianato e dalle altre associazioni di rappresentanza del comparto artigiano – dice il Direttore di Confartigianato Imprese Rieti, Maurizio Aluffi – di dotarsi di strumenti contrattuali autonomi che fossero in grado di rispondere alle esigenze di imprese e lavoratori. Come Confartigianato Imprese Rieti, tramite lo Sportello Lavoro e Bilateralità, stiamo a fianco delle imprese e dei lavoratori, fornendo supporto e consulenza nella predisposizione della modulistica per accedere alle prestazioni del Fondo di Solidarietà Bilaterale dell’Artigianato (FSBA) e ora anche anche di Sanarti. Ricordiamo che il versamento al Fondo sanitario integrativo è un diritto contrattuale dei lavoratori. San.Arti. è il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dell’artigianato costituito il 23 luglio 2012 in attuazione dell’accordo interconfederale del 21 settembre 2010 e dei contratti collettivi nazionali di lavoro. Sono Soci Fondatori del Fond le organizzazioni imprenditoriali dell’artigianato, tra cui Confartigianato Imprese, e le organizzazioni sindacali confederali dei lavoratori CGIL, CISL e UIL. San.Arti. si rivolge a tutti i lavoratori delle imprese che applicano i CCNL sottoscritti dalle parti istitutive.

condividi su: