Giugno 2018

NEWS

CONCORSO PRIMI IN SICUREZZA

Sul podio i ragzzi del CFP di Poggio Mirteto

scuola

All'università La Sapienza di Roma l’Anmil e la rivista "Okay!" hanno premiato le 25 scuole vincitrici della XVI edizione del Concorso "Primi in sicurezza". Sul podio anche l’Istituzione Formativa di Rieti con il Centro di Formazione Professionale di Poggio Mirteto.
Un nuovo successo in casa Istituzione Formativa Rieti. Il secondo anno del corso Operatore del benessere, indirizzo acconciatura, del Centro di Formazione Professionale di Poggio Mirteto ha ottenuto il primo premio nell’ambito del concorso “Primi in sicurezza” giunto alla XVI edizione e promosso da Anmil e dal mensile Okay.
Premiato l’elaborato che ha concorso nella categoria “Video e web” dal titolo “In tempi moderni… mettiamoci al sicuro” per l’ingegno, la creatività e l’attenzione rivolti al tema della sicurezza sul lavoro.
La premiazione si è svolta questa mattina nella prestigiosa cornice dell’Aula Magna del Rettorato dell’Università “La Sapienza” dove è emerso che nell’anno scolastico 2016-2017 sono stati oltre 75.000 gli infortuni più o meno gravi occorsi a studenti in ambito scolastico, ma l’andamento è in lento ma continuo calo.
“Siamo davvero soddisfatti – commentano dal Centro di Formazione Professionale di Poggio Mirteto – Il corso “Operatore del benessere – indirizzo acconciatura” porta a casa per il secondo anno consecutivo questo importante riconoscimento. Con il video realizzato, visibile sulla nostra pagina facebook, abbiamo voluto mettere in evidenza come anche la scuola, posto di lavoro degli studenti, a volte può non essere sicura. La legislazione della sicurezza nei posti di lavoro è una materia che i nostri studenti apprendono, ma il concorso è stato ancora una volta occasione per far vivere loro una esperienza creativa. Per sensibilizzare sul tema della sicurezza sul lavoro al femminile, abbiamo anche recentemente preso parte ad una giornata promossa dall’Anmil di Rieti, associazione con la quale speriamo di proseguire la collaborazione. Puntiamo a stimolare l’interesse e l’entusiasmo degli studenti, un giorno lavoratori o imprenditori responsabili, che metteranno i temi della sicurezza e della prevenzione tra i valori intangibili del loro operato”.

 

 

 

condividi su: